Tsh, anti TG, prolattina e cortisolo: valori alti, quale causa? Endocrinologo risponde

di Cinzia Iannaccio 2

Richiesta di Consulto Medico
Salve,sono una ragazza di 21 anni, avendo riportato alcuni sintomi strani sono andata da un endocrinologo che mi ha prescritto analisi su parecchi ormoni. Mi sono allarmata perchè 4 sono risultati alti. La prolattina risulta 42,41 (range 4,79-23,3), il TSH risulta 6,05 (range 0,4-4), cortisolo 24 h preso di mattina risulta 22,59 (range di mattina 6,2-19,4) e quello che mi ha preoccupato maggiormente che è l’anitcorpo antitireoglobulina, risultato 225,50 quando i valori dovrebbero essere tra 0 e 115. Ho comunque fissato la seconda visita dall’endocrinologo ma me l’ha messa tra un mese e mezzo e ho l’ansia ad aspettare e comunque vorrei anche altri pareri……..

…….Cosa potrebbero riscontrare questi valori? Comunque dalla prima visita,facendo l’ecografia la mia tiroide è risultata perfettamente nella norma in quanto a grandezza ma è bucata in tre diversi punti, ma dall’eco-doppler, il medico ha detto che l’afflusso di sangue c’era e che “lavorava”. Vi ringrazio anticipatamente.”

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema TSH,PROLATTINA ANTICORPI ANTITIREOGLOBULINA E CORTISOLO 24H ALTI

 

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per contatti diretti Email: [email protected] cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81.

 

 “Salve, attualmente i valori di tsh indicano che hai una tiroide un pò pigra, ma nulla di patologico che richiede il trattamento; gli anticorpi antitireoglobulina indicano che hai una tiroidite autoimmune cioè produci anticorpi contro la tireoglobulina e ciò causa infiammazione cronica; però ti rassicuro dicendo che i valori indicati non sono per nulla alti e quindi la patologia è poco aggressiva; pertanto molto probabilmente questa infiammazione decorrerà lentamente arrecando danni alla tiroide solo a lungo andare e comportando un lento declino della sintesi degli ormoni tiroidei con conseguente ipotiroidismo e necessità di terapia ormonale sostitutiva; inoltre non sono indicati gli anticorpi antitireoperosidasi e quindi sospetto siano negativi; ciò significa che il danno è minimo poichè sono questi ultimi ad arrecare maggiori problemi ed ad indicare una maggiore aggressività della patologia. Gli altri valori sono bordeline e direi poco significativi: la prolattina aumenta leggermente per stress, per scarso sonno o perchè l’ago del prelievo ha creato dolore e lo stesso dicasi per il cortisolo. Quindi attualmente non ci sono patologie in atto che richiedano trattamento ma la cosa va monitorata ogni 6 mesi con tsh ft3 ft4 e prolattina basale: chiaramente è meglio farsi seguire da uno specialista. Cordiali saluti”.

 

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

 

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post:

Se avete altre domande da porre ai nostri specialisti visitate la pagina specifica “Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive”.

 

Vi ricordiamo che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

Photo Credits | Milias 1987 / Shutterstock.com

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>