Colon infiammato, un aiuto dalle amarene

di Tippi 0

Le amarene, parenti strette delle ciliegie, sono un vero toccasana per il colon infiammato. Questi frutti tipici della stagione estiva, infatti, dal sapore squisito, sono particolarmente ricchi di principi attivi, vitamine (vitamina C, vitamine del gruppo B, vitamina PP, provitamina A) e Sali minerali quali calcio, potassio, ferro, magnesio e fosforo, stimolano i reni, la circolazione sanguigna e vantano proprietà antinfiammatorie.

Le amarene sono un concentrato di proprietà terapeutiche, aiutano a regolarizzare l’attività del sistema cardiovascolare, hanno un effetto sedativo sul sistema nervoso, favorendo il sonno e migliorando l’umore grazie al contenuto di melatonina, stimolano il metabolismo e l’eliminazione delle tossine, ma non solo.

Questi frutti, infatti, dal sapore leggermente aspro, rafforzano i capillari e prevengono la trombosi venosa, attenuano il senso di fatica, la formazione di acido lattico e dei crampi, migliorano la vista e grazie alla presenza degli antociani, i pigmenti che danno alle amarene il tipico colore rosso intenso, sono in grado di ridurre le infiammazioni contrastando il processo ossidativo dei radicali liberi.

Secondo uno studio condotto qualche anno fa dai ricercatori dell’Università del Michigan, le amarene sarebbero in grado di ridurre i fenomeni infiammatori in alcuni organi in particolare, come l’addome e il muscolo cardiaco.

Il peduncolo delle amarene, inoltre, è un potente diuretico ed è impiegato con un certo successo dalla fitoterapia per combattere la stitichezza, ma anche l’artrite, i calcoli, le fermentazioni intestinali e i disturbi renali in generale tra cui uricemia, gotta e insufficienza renale. Il decotto si prepara facendo macerare una manciata di peduncoli in mezzo litro d’acqua per 2-3 ore e facendo bollire il tutto per 10 minuti. Si bevono 2-3 tazze al giorno.

I peduncoli sono utili anche in caso di pelle irritata e screpolata. Basta fare un decotto  6 grammi di peduncoli in 100 ml di acqua e applicarlo sulla parte da trattare con delle garze imbevute.

Photo Credits|ThinkStock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>