Farmaco contraffatto, muore donna. Il rischio dei medicinali “on line”

di Valentina Cervelli 4

Morire a ventotto anni, in un centro di analisi privato, per aver assunto un farmaco contraffatto acquistato on line dalla struttura. E’ quello che successo sabato in uno studio di Barletta a Teresa Sunna, dopo avere ingerito una dose di sorbitolo contaminato. Altre due donne, sottoposte allo stesso test per intolleranza alimentare sono invece sopravvissute. Al momento i Nas stanno verificando se nel resto del paese vi siano altre partite di questo medicinale, comprato su ebay.

In seguito al decesso la procura di zona ha iscritto tre persone nel registro degli indagati con l’accusa di omicidio colposo, cooperazione in omicidio colposo e lesioni nell’ambito delle indagini sulla morte della giovane ed in merito al malore scatenatosi in altre due persone, fortunatamente sopravvissute e poste sotto osservazione presso l’ospedale della cittadina: la più anziana ha avuto bisogno del ricovero in reparto di rianimazione, ma le sue condizioni sono buone.

Entrambe le donne, rimaste vigili nonostante la brutta avventura trascorsa, hanno raccontato cosa fosse successo nello studio privato. Dalle ricostruzioni effettuate la vittima è stata la prima ad assumere il farmaco contraffatto, perdendo velocemente i sensi. La terza donna contaminata ha sviluppato meno “danni” rispetto alle altre due perché nauseata dal sapore del medicinale, lo aveva espulso in parte attraverso il vomito subito dopo l’ingestione.

Quella dei farmaci contraffatti è una vera e propria piaga. Molte persone cedono al richiamo di questi medicinali per via del prezzo più basso e della non necessità di prescrizioni. Ma mai fino ad ora si erano verificati casi così clamorosi che riguardassero una struttura medica di usufrutto pubblico.  La pericolosità di questi medicinali venduti on line risiede nell’incapacità di conoscere realmente il loro contenuto, contraffatto non solo per ciò che riguarda la concentrazione del principio attivo, ma spesso e volentieri anche nella composizione.

Il ministero della Salute ha intanto emanato un allerta per il sorbitolo acquistato su Ebay:

Si invitano coloro che hanno effettuato eventualmente acquisti di sorbitolo su Ebay a non farne uso e di richiedere prontamente l’intervento dei Nas per analisi.

Photo Credit | Thinkstock

Articoli Correlati:

Farmaci contraffatti: nuova norma europea

Farmaci contraffatti: rendono più della droga

Ministero della Salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>