Febbre persistente, cause nei bambini e negli adulti

di Valentina Cervelli 2

 La febbre rappresenta uno dei primi sintomi di malessere del corpo umano. Si manifesta quando il nostro corpo combatte contro un virus, ed ancora quando a causa di batteri il nostro organismo ha a che fare con infezioni di vario genere. Spesso gli attacchi di febbre sono correlati a malattie specifiche, patologie che colpiscono il nostro sistema immunitario. Cerchiamo di scoprire quali sono le cause della febbre persistente.

Quando si parla di questo tipo di febbre, si intende un rialzo di temperatura corporea che supera i cinque giorni di manifestazione. Per capire a quale patologia la stessa possa essere collegata bisogna fare un lavoro certosino di “eliminazione” di possibilità, basandosi sull’anamnesi del paziente e sui sintomi correlati a questo particolare stato febbrile.

Comunemente a livello medico si parla di “febbre di origine sconosciuta” quando gli esami clinici standard non riescono a trovare una spiegazione diretta alla manifestazione medica in questione.

 Cause della febbre persistente nei bambini

Quando si parla di febbre persistente nei bambini, quasi sempre la causa deve essere riscontrata in un’infezione. Un taglio infettatosi mentre giocavano, un’otite. Alla base di una contaminazione batterica possono esservi molte cause.  Ciò che è importante verificare  è la durata della febbre di per se stessa.  Se la febbre incomincia a durare più di 10 giorni è il caso di predisporre il bambino, insieme al proprio pediatra, a controlli più serrati.

Febbri prolungate possono essere sinonimo di patologie tumorali, o leucemia. E’ importante notare e far notare al proprio medico i sintomi correlati allo stato febbrile, in modo che lo stesso possa indicare le visite specialistiche necessarie ad una corretta diagnosi.

In caso di febbre persistente è bene non depennare dalla lista degli esami da fare quello relativo alla tubercolosi, sebbene in questo caso la febbre, sebbene persistente, risulterà non molto alta. Se accompagnata da un rigonfiamento delle ghiandole parotidee, la febbre persistente potrebbe indicare mononucleosi.

Cause della febbre persistente negli adulti

Il sistema immunitario delle persone adulte differisce in resistenza rispetto a quello dei bambini. Quindi, a meno di patologie comuni a parità di sintomi, come possono essere un tumore, una forma di leucemia, la tubercolosi,  l’adulto dovrà cercare in altre cause l’insorgenza di febbre persistente.

Perché sebbene possano colpire anche i bambini, patologie come l’artrite reumatoide, endocardite, linfomi sono più “probabili” in una persona di una certa età. La quale deve aggiungere, ad esempio in caso di comportamenti a rischio a livello sessuale, la possibilità di contagio di malattie “veneree” come la sifilide, l’HIV e infezioni pelviche di tipologia variegata.

Un andamento ondulante di febbre persistente deve far pensare al linfoma di Hodgkin. Febbre alta continua a polmoniti ed infezioni dell’apparato respiratorio. Se si assumono dei  farmaci neurolettici, la febbre persistente è scatenata da una patologia ben precisa, l’ ipertermia maligna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>