I sintomi dell’anemia

di Cinzia Iannaccio 1

La parola anemia deriva dal greco e significa letteralmente senza sangue. Di fatto però indica una carenza di globuli rossi, condizione di salute nota anche come emoglobina bassa. L’anemia è una malattia diffusa in tutto il mondo, che riguarda essenzialmente i bambini, e le donne, ma può colpire anche il maschio adulto. Le cause sono diverse: genetiche,oncologiche, alimentari, dovute a particolari periodi e condizioni (gravidanza, mestruazioni abbondanti, ulcere gastriche, emorroidi), ma si sviluppano sempre su due linee generali, incidono cioè su una diminuzione della produzione di globuli rossi o di emoglobina, o sull’aumento della distruzione (o morte prematura) dei globuli rossi. E’ fondamentale individuare le cause specifiche, ed altrettanto saperne riconoscere prontamente i sintomi, per poter intraprendere una terapia quanto prima. Ma quali sono i sintomi dell’anemia?

Alcune persone affette da anemia possono anche essere asintomatiche, o probabilmente avere dei sintomi talmente lievi da non farci troppo caso. L’intensità dei disturbi non dipende tanto dai valori di emoglobina bassa però, ma dalla rapidità con cui questi valori scendono, ovvero dal tempo che l’organismo ha di adattarsi ai nuovi valori di emoglobina. E’ per questo che l’emocromo è una delle analisi del sangue che andrebbero sempre fatte, di routine, almeno una volta all’anno, anche se non si hanno malesseri particolari. Parliamo di un esame emocromocitrometico completo. Alterazioni dei valori comuni di emoglobina possono indurre altri test di approfondimento. Le cause dell’anemia come dicevamo, sono molto numerose e diverse tra loro. Alcune molto gravi, altre facilmente risolvibili come una carenza di ferro dovuta all’alimentazione errata. E’ dunque importante prestare attenzione, prima che l’anemia progredisca.

Foto: Thinkstock

Fonte: Medicinet.com

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>