Cataratta, il fumo ne aumenta l’incidenza

di Valentina Cervelli 1

La cataratta è uno dei problemi oculistici che si riscontrano maggiormente con il progredire dell’età nella popolazione, una patologia in grado di pregiudicare in modo molto sensibile la vista, fino a portare chi ne è affetto alla cecità. E’ stato rilevato, nel corso di una recente ricerca, come il fumo di sigaretta rappresenti un fattore di rischio importante per il suo sviluppo. Ed un aggravio per le condizioni dei malati.

Lo studio in questione è stato condotto dai ricercatori dell’Istituto di Oftalmologia presso la Zhejiang University in Cina e rende evidente come il fumo di sigaretta favorisca una progressiva perdita di trasparenza del cristallino tipica di questa malattia. Per provare la propria ipotesi, gli scienziati dell’ateneo cinese hanno condotto una meta-analisi basata su un considerevole numero di ricerche internazionali, condotte in Asia, Nord America, Europa, Australia ed Africa, confrontando l’incidenza della cataratta tra i fumatori ed i non fumatori.  I risultati ottenuti sono stati pubblicati sulla rivista di settore Ophthalmology & Visual Science . E’ apparso evidente come, sebbene l’incidenza della cataratta sia stata rilevata in entrambi i campioni, nelle persone con il vizio del fumo, il suo presentarsi era nettamente maggiore.

Commenta il coordinatore della ricerca Juan Ye:

Anche se la cataratta può essere rimossa chirurgicamente per ridare la vista, molte persone rimangono cieche per la cataratta a causa di inadeguati servizi chirurgici e le alte spese di chirurgia. Identificare i fattori di rischio modificabili per la cataratta può aiutare a stabilire le misure preventive e ridurre sia gli oneri finanziari che clinici legati alla malattia.

Sebbene una correlazione diretta tra il fumo di sigaretta e lo sviluppo della cataratta non sia ancora stata presa in considerazione in uno studio, è palese che i risultati ottenuti dalla ricerca cinese abbiano ancora una volta reso chiaro come il fumo possa essere dannoso per la salute umana e non solo a livello cardiologico o neurologico.

Fonte | Ophthalmology & Visual Science

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>