Altezza elevata ed eccessiva adolescente, endocrinologo risponde

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico
Ho un figlio di 13 anni che è alto 191 cm è nel 99 percentile da sempre: io e mia moglie siamo alti io 1.92 e mia moglie 1.68;  devo essere tranquillo per un eventuale malattia metabolica? Perché stando a delle formule proiettano l’altezza a 2.15… possibile? Conviene fare una valutazione con rx polso?

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema altezza elevata

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per contatti diretti Email: [email protected] cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81.

 

“Salve, direi che suo figlio alla sua età ha già superato di molto il suo obiettvo genetico; a prescindere va valutato se la sua crescita è armonica. Comunque per scrupolo io inizierei a fare un dosaggio di Gh igf 1 ed igf 2 testosterone totale peptide c ed rx della mano. Credo comunque che se nessun pediatra gli ha mai consigliato indagini approfondite, lei possa stare tranquillo
Cordiali saluti”.

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post su argomenti simili:

Crescita in altezza dei maschi, dopo i 17 anni, endocrinologo risponde

Ormone della crescita Gh, fino a 20 cm di altezza in più

Bambina troppo alta, può essere una patologia?

Depressione, è correlata all’altezza?

Bassa statura: come stimolare naturalmente l’ormone della crescita? Risponde esperto

Crescita umana: quanto un bambino sarà alto è scritto nei geni

 

 

Se avete altre domande da porre ai nostri specialisti visitate la pagina specifica dedicata “Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive”.

Vi ricordiamo che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

 

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>