Sesso, 1 adolescente su 2 ha rapporti a rischio

di Tippi Commenta

Un adolescente su 2 dimostra di essere ancora poco informato sui rischi legati ai rapporti sessuali non protetti. La notizia arriva dall’indagine condotta dal progetto “Scegli Tu” lo scorso gennaio 2012. Il quadro che è emerso è davvero poco rassicurante. Oltre la metà degli italiani ignora le regole basilari della sessualità consapevole.

Il sondaggio ha coinvolto mille ragazzi, che sono stati intervistati a Milano, Roma e Napoli. Dai risultati, è emerso come il 51% ritenga la doppia protezione (pillola e preservativo) inutile, o addirittura di ostacolo al rapporto. Il 71% pensa di poter essere al riparo dalle malattie sessualmente trasmissibili perché ha fiducia nel proprio partner, il 28% adotta meno precauzioni dopo la “prima volta”, il 54% si affida alla contraccezione di emergenza (che nel 2011 ha registrato un +4%) e il 59% al coito interrotto.

Per colmare queste lacune, infatti, i ginecologi hanno messo a punto il “patentino dell’amore sicuro”, un opuscolo che d’ora in avanti potrà essere impiegato anche nelle scuole per rendere più fruibile l’educazione sessuale, ma non solo. Il manuale, infatti, si compone di una parte teorica iniziale, e di quiz per verificare le proprie conoscenze in materia di sesso.

Come ha spiegato il prof. Nicola Surico, presidente della Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO), in merito all’indagine:

I giovani sono pieni di false convinzioni. Il 27% crede che la pillola sia adatta solo alle maggiorenni, il 23% pensa che la visita ginecologica sia impossibile per una ragazza vergine. Noi riteniamo che coinvolgerli, maschi e femmine, sia determinante per promuovere una vera e propria “alfabetizzazione” alla salute e alla promozione di stili di vita corretti, anche in campo riproduttivo e sessuale. Una consulenza contraccettiva appropriata rappresenta un fondamentale intervento di prevenzione, tanto più efficace quanto più personalizzata sul nostro interlocutore. Per questo, iniziative come il “Patentino”, che parlano la stessa lingua dei giovani, sono vincenti.

L’opuscolo è disponibile su richiesta sul sito Scegli Tu per tutti i medici, gli educatori e i genitori, sarà inoltre distribuito ai ginecologi del territorio.

Photo Credit|ThinkStock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>