Codeina: è pericolosa per i bambini?

di Valentina Cervelli 1

La codeina è pericolosa per I bambini? E’ questa la domanda che si sta ponendo da qualche giorno la Food and Drug Administration statunitense in seguito al decesso di tre bambini avvenuto dopo una dose di codeina post operatoria e un caso di grave insufficienza respiratoria di un quarto minore. Avvenimenti che hanno richiesto l’apertura di una indagine ufficiale.

I tre casi di mortalità infantile hanno riguardato il decorso post operatorio di bimbi affetti dalla sindrome da apnea ostruttiva, sottoposti ad intervento chirurgico per poter favorire un miglioramento delle loro condizioni ed evitare il rischio di completo blocco respiratorio nel corso della notte. Il bambino sopravvissuto era stato invece sottoposto ad una tonsillectomia ed alla rimozione delle adenoidi. La dose di codeina somministrata a tutti i minori era quella utilizzata di norma nei casi ascritti, in dosi e modalità relative ad età e peso dei malati.

E’ importante, sottolineano gli esperti della FDA in una nota, che sia gli operatori sanitari, sia i genitori dei bambini che devono essere operati in merito alle suddette patologie, che vi possano essere dei rischi nell’utilizzo della codeina in tali situazioni. E’ necessario quindi che i medici impieghino la dose più bassa possibile per il minore tempo possibile e solo in casi di effettivo bisogno. Se parenti o personale sanitario notano dei segni particolari nel bambino, come una sonnolenza inspiegabile o la difficoltà a rimanere svegli o lucidi, ed ancor di più difficoltà nella respirazione di ogni genere è bene interrompere ogni somministrazione e mettere in atto azioni di emergenza volte a combattere la possibile overdose di codeina in atto.

Commenta Bob Rappaport, Direttore della divisione Anestesia ed analgesici della FDA:

La FDA ha dato il via ad una indagine che prenda in considerazione ogni evento di questo tipo per comprendere se vi siano altri casi di overdosi accidentali o morte nei bambini curati con la codeina e se questi “incidenti” siano avvenuti nel corso di altre tipologie di cura del dolore, o in seguito ad altri tipi di intervento chirurgico. Maggiori aggiornamenti saranno dati all’arrivo delle informazioni.

La codeina è un medicinale utilizzato principalmente per combattere il dolore e la tosse. Una volta nell’organismo, il fegato, attraverso un particolare enzima trasforma la sostanza in morfina. Alcuni individui metabolizzano prima il principio attivo rispetto ad altri. In questo caso, ci si trova davanti a quelli che in gergo vengono chiamati “metabolizzatori ultrarapidi”: i loro livelli di morfina nel sangue risultano sempre più alti del normale, fattore questo che può portare ad una overdose e quindi alla morte.

I tre bambini, in seguito ad un esame autoptico sono stati riconosciuti come tali.

Fonte |FDA

Photo Credit | SXU

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>