Autismo, diagnosi precoce: al via formazione pediatrica

di Paola 2

 Domani, in occasione della Giornata mondiale dell’autismo, lo sforzo congiunto di cinque società scientifiche di pediatria vedrà la presentazione di corsi di formazione continua specifici sui disturbi autistici rivolti ai pediatri ed alle altre figure sanitarie coinvolte.
Un’esigenza che scaturisce dalle cifre sulla percentuale di bambini colpiti dalla malattia in Italia, l’1% della popolazione infantile. La prevalenza è di circa 1 su 150 bambini e ad essere più interessati sono i maschi, che ne sono affetti ben 4 volte più delle femmine.

I corsi si rivolgono al personale medico-scientifico per insegnare ad una diagnosi precoce dell’autismo e del ritardo mentale. Le società promotrici, coinvolte tra l’altro nella stesura di linee guida per la diagnosi della malattia e per lo sviluppo del bambino autistico, sono la Società Italiana di Neurologia Pediatrica (Sinp); la Società Italiana delle Cure Primarie Pediatriche (Sicupp); la Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (Sipps); la Società Italiana di Pediatria (Sip) e la Società Italiana Malattie Genetiche Pediatriche e Disabilità Congenite (Simgeped).

Spiega Giuseppe Di Mauro, presidente Sipps, che

Attualmente, la diagnosi del Disturbo dello Spettro Autistico avviene mediamente intorno al 5°-6° anno d’età, nei casi più fortunati intorno ai due anni. I parametri su cui si basa la diagnosi sono l’interazione sociale, il gioco, la comunicazione verbale, tutti fattori impossibili da studiare prima dei due anni. I nuovi strumenti diagnostici, messi a punto dalla ricerca, permettono di anticipare l’età di valutazione dell’autismo.
Una diagnosi precoce significa un intervento tempestivo e, di conseguenza, maggiori possibilità di recupero del bambino con un disturbo autistico.

Maria Luisa Scattoni, dell’ISS, grazie al finanziamento del Ministero della Salute, cercherà di scoprire dei markers comportamentali capaci di diagnosticare l’autismo nei primi mesi di vita, registrando video a casa dei piccoli pazienti.
Per quanto riguarda i corsi rivolti ai pediatri, ai neuropsichiatri, ai logopedisti ed agli infermieri infantili, si terranno in Lombardia, a partire da inizio ottobre, e a novembre toccheranno la Campania.

Articoli correlati:

Inghilterra, individuato il metodo per diagnosticare l’autismo pre-natale

Autismo, una nuova ricerca dà speranze di guarigione

Autismo, i primi segnali nel pianto dei neonati

[Fonte: Asca]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>