Effetti negativi del consumo di coca cola light

di Valentina Cervelli Commenta

Quali sono gli effetti negativi del consumo di coca cola light? Qualche giorno fa abbiamo potuto verificare i problemi che apporta al nostro organismo l’assunzione della bevanda classica: la sua versione “dietetica”, parimenti, non è affatto salutare come sembra.

Se gli effetti negativi della coca cola sul nostro organismo ci hanno lasciato sconvolti, quelli della bevanda gassata nella sua versione leggera non mancheranno di far notare come anche quest’ultima non sia buona per la nostra salute. Ancora una volta è l’ex farmacista Niraj Naik a spiegarne le conseguenze.

1. Denti in pericolo

Dopo soli 10 minuti dall’assunzione sono i nostri denti e le papille gustative a mettere in evidenza i primi effetti negativi di questa bibita. Si inizia praticamente dal suo consumo. L’acido fosforico attacca i denti rovinandoli e aiuta a confondere le papille, facendo credere al corpo di aver appena consumato degli zuccheri “reali” invece dell’aspartame.

2. Cresce la produzione di insulina

Il fatto che la bevanda contenga dell’aspartame invece dello zucchero non cambia l’effetto sul pancreas e sulla produzione di insulina dopo 20 minuti dalla sua ingestione: in entrambi i casi essa sale e il rischio di malattie come il diabete rimane lo stesso. L’organismo viene spinto in modalità di “accumulo” di grassi. E non va dimenticato che molte ricerche sottolineano come le bevande zuccherate artificialmente raddoppino le probabilità di sviluppo di malattie metaboliche.

3. Dà dipendenza

Purtroppo al pari della coca cola classica anche quella light entro i 40 minuti dal consumo stimola la dipendenza nelle persone come farebbe la cocaina e questo è dovuto alla combinazione di aspartame e caffeina. I neuro-recettori rischiano una sovrastimolazione se la bevanda è consumata su base regolare portando ad insonnia ed altri problemi.

4. Irritabilità e stanchezza

Il consumo di coca cola light, entro un’ora dall’assunzione, può portare la persona non solo a bere una maggiore quantità della stessa perché è il corpo stesso a richiederlo, ma dato che il suo consumo porta l’organismo a disidratarsi velocemente per i suoi effetti, si possono manifestare sintomi come stanchezza, affaticamento mentale ed irritabilità.

Photo Credits | Everything / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>