Omega 3 contro il decadimento muscolare

di Valentina Cervelli 1

Uno dei problemi fisici legati all’invecchiamento è quello del decadimento muscolare. I tessuti perdono forza e tonicità e sebbene tutto ciò sia considerabile fisiologico, è comunque possibile rallentare questo progredire in modo molto semplice: attività fisica ed omega 3. Questo perché sebbene ottimale per l’apparato muscoloscheletrico, i risultati degli esercizi sono davvero visibili sono nelle persone giovani.

Anche questo effetto è presto spiegabile: la risposta della muscolatura negli anziani all’attività motoria non è sufficientemente forte. Ma se a questo si aggiungono gli omega 3 nella loro formulazione più forte, ovvero quello assunto tramite l’ingerimento di olio di pesce, il quadro cambia drasticamente. Lo illustra uno studio dedicato condotto dall’università inglese di Aberdeen. I ricercatori assoldati all’interno del Musculoskeletal Research Programme, guidati dal dott. Stuart Gray, ottenuti questi primi risultati stanno ora lavorando su una ricerca più ampia in grado di confermare i dati ottenuti ed avallare la messa in atto di protocolli terapeutici specifici per il decadimento muscolare grazie agli omega 3.

Gli scienziati sostengono che siano in particolare le proprietà antiossidanti degli acidi omega 3 ad agire contro il normale processo di invecchiamento. Commenta il ricercatore:

Stiamo cercando di fare in modo che un muscolo più vecchio si adatti come un muscolo più giovane ed è lì che pensiamo che l’olio di pesce possa avere un ruolo.

Il primo studio è stato presentato durante l’ultimo British Science Festival. E contestualmente è stato annunciato dall’Università anche la nuova sperimentazione che vedrà coinvolti sessanta anziani di entrambi i sessi. Questi verranno sottoposti ad una serie di test comprensivi di sessioni di fitness per un periodo di follow up di diciotto settimane, nelle quali verranno misurati i cambiamenti nella massa muscolare, il suo volume, la massa grassa, l’infiammazione degli stessi, la sintesi proteica e la sensibilità all’insulina.

L’auspicio dei ricercatori è quello di riuscire a sviluppare dei farmaci specifici, basati sugli omega 3 per arrestare il decadimento muscolare.

 British Science Festival

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>