Sanità, nuovi Lea tra rimborsi ed esenzioni

di Valentina Cervelli Commenta

Quali novità apporteranno alla sanità i nuovi LEA, i livelli essenziali di assistenza? Scopriamo quali rimborsi ed esenzioni sono diventate parti del bagaglio di servizi garantiti al cittadino dal Sistema sanitario nazionale e quindi dallo Stato.

Vaccinazioni

Più vaccinazioni, per tutti. E gratuitamente. Le piccole epidemie occorse nei mesi di alcune malattie più o meno gravi hanno portato a comprendere che la copertura da questo punto di vista sia necessaria. E che il cittadino non sempre può permettersi di pagare per questo. Ecco quindi che, con i nuovi LEA, vengono rese disponibili in ogni Regione ed a titolo gratuito i vaccini per varicella, pneumococco, meningococco e papilloma virus.

Servizi gratuiti

Tra i servizi gratuiti erogati dallo Stato vi è anche la fecondazione eterologa. Anche nella Regione Lombardia, dove fino a qualche tempo fa questo sembrava essere impossibile. Per gli affetti da celiachia arrivano gli accertamenti gratuiti, per i disabili gli scooter a 4 ruote . Viene messa a disposizione l’epidurale anche per le donne che partoriscono naturalmente e screening neonatali. E sono almeno 110 le nuove malattie rare riconosciute e curate a carico dello stato. A tutto questo però si contrappone lo stop totale alle analisi inutili prescritte senza motivazione. Chi le vuole fare, le paga.

Disabilità e aiuti

Nel momento in cui entreranno in vigore i LEA cambierà molto anche la vita dei disabili: sono previsti ausili informatici  e di comunicazione a titolo gratuito. Finora questi dispositivi erano completamente a pagamento.  Così come gli apparecchi acustici per chi soffre di problemi di udito: essi saranno prescrivibili senza spesa. Barelle per doccia, carrozzelle con sistema di verticalizzazione e tutta una serie di macchinari e accessori verranno passati dallo Stato per eliminare le barriere architettoniche. Scarpe ortopediche e plantari diverranno a pagamento.

 

Esenzioni

Sei nuove malattie entrano nell’elenco delle malattie croniche dando diritto all’esenzione dal ticket: broncopneumopatia cronica ostruttiva, rene policistico, endometriosi (negli stadi 3 e 4), osteomielite cronica, malattie renali croniche e sindrome da talidomide.

Photo Credits | Tyler Olson / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>