Ictus e infarto, attenti alla pancia

di Ma.Ma. Commenta

Ictus e infarto in aumento in coloro che combattono contro la classica pancetta (che in alcuni casi è vera e propria pancia): e sono in oltre 15milioni in Italia, tra uomini e donne. In questi soggetti il rischio di incappare in gravi malattie cardiache aumenta del 50% ed è per questo che raggiungere il peso forma e mantenerlo diventa importantissimo per la salute.

In occasione della Prima Giornata Nazionale della Medicina Interna sulla sindrome metabolica e i fattori di rischio cardiovascolari (7 giugno), si cercherà di sensibilizzare proprio su questo problema, troppo spesso sottovalutato da coloro che hanno qualche chilo di troppo ma non pensano al fatto che questo potrebbe rappresentare un rischio per loro. E invece è proprio così e in particolare, con girovita troppo largo, ad aumentare sarebbero i casi di ictus e infarto, malattie dunque legate al cuore.

PANCIA ESAGERATA, COME ELIMINARLA?

I medici individuano nei numeri 102 e 88 i parametri di riferimento per uomo e donna che, una volta raggiunti questi traguardi di girovita (ben poco positivi) sarebbero da considerare a tutti gli effetti soggetti a rischio. Glicemia, trigliceridi, pressione e colesterolo alto sarebbero i valori da tenere sotto controllo in questi casi: basta averne tre al limite e subito deve scattare l’allarme. In occasione del 7 giugno, giorno in cui si cercherà di puntare i riflettori non solo sulla importanza di buttare giù i chili di troppo ma sul collegamento tra questa azione e una migliore salute, l’elemento simbolo sarà il metro: fatto di carta ma utile per la misurazione del girovita delle persone e capire se potrebbero essere o no a rischio di ictus e infarto. Quando alcuni dei parametri che abbiamo sopra menzionato sono fuori limite si parla di sindrome metabolica, come spiega Gino Roberto Corazza della Clinica Medica del Policlinico San Matteo dell’Università di Pavia, presidente della Società Italiana di Medicina Interna (SIMI).

La sindrome metabolica è una condizione sempre più presente nella popolazione, caratterizzata dalla coesistenza nella stessa persona di più condizioni o fattori di rischio che aumentano molto il pericolo di andare incontro a malattie cardiovascolari e diabete […] La misura del girovita è il mezzo più semplice e immediato per accorgersi se si è ad alto rischio di avere la sindrome: chi ha la pancetta molto spesso nasconde una sindrome metabolica ed è opportuno che controlli anche gli altri parametri per arrivare a una diagnosi chiara

Photo Credits | Tobb8 / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>