Sette malesseri da non ignorare se si ha cara la vita

di Salvina 7

Quante volte ci è capitato di accusare qualche piccolo dolore o disturbo ed avere temuto, per fortuna senza motivo, il peggio? O, al contrario, quante volte ci è capitato di sentire di un amico o un conoscente che ha salvato la propria vita rivolgendosi tempestivamente al proprio medico dopo aver accusato uno strano e inconsueto dolore o aver notato che qualcosa “non andava per il verso giusto”?

Ma come fare a riconoscere i segnali che realmente dovrebbero indurci a contattare il nostro medico di fiducia o recarci al Pronto Soccorso più vicino? Arriva dall’American College of Physicians un elenco di sette campanelli di allarme che potrebbero rappresentare sintomi di problemi di salute importanti e che per questo motivo non andrebbero trascurati o sottovalutati. Il ricorso tempestivo alle cure mediche può in questo caso salvarci la vita o permettere di giungere precocemente a una diagnosi in caso di disturbi cronici e ricevere i trattamenti più adeguati.

Vediamo uno per uno i sette dolori (e disturbi) da non sottovalutare:


Mal di testa forte ed improvviso: può precedere l’insorgenza di un aneurisma insieme a dolori del viso e del collo, stati confusionali, intolleranza alla luce, nausea e vomito;

Forti dolori all’addome, al braccio sinistro e senso di soffocamento: si tratta dei sintomi più comunemente riferiti da chi ha avuto un infarto, insieme a improvvisi dolori alla schiena e alla base delle spalle, ma anche a nausea, vomito e difficoltà respiratorie;

Dolori addominali forti e persistenti: possono essere il sintomo di appendicite e ulcere, oltre che di un blocco intestinale;

Dolore intenso con arrossamento della pelle al livello del polpaccio: potrebbe essere spia di una trombosi venosa profonda, allo stesso modo, non vanno trascurati improvvisi gonfiori e arrossamenti di gambe e braccia che risultano indolenziti;

Perdita di sensibilità agli arti inferiori: disturbo talora trascurato ma dietro al quale può celarsi il diabete. Attenzione anche a sete e fame intense, offuscamento della vista, ferite che tardano a cicatrizzarsi;

Dolori alla schiena e alla base delle spalle: possono rappresentare segnali di artrite;

Generale senso di stanchezza e abbattimento, disinteresse per le attività abituali, mancanza di appetito: sono i sintomi più comuni della depressione, disturbo che troppo spesso passa in sordina;

Commenti (7)

  1. Fammi indovinare: hai preso qualche spunto dalla serie Dr.House?
    Anch’io lo vedo!(non è una presa in giro) =)
    Nchk

  2. allora io soffro di depressione…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>