Leucemia: nuovi farmaci e speranze di guarigione

di Cinzia Iannaccio 0

Ben presto si potrà definitivamente guarire da alcune forme di leucemia: è con questo spirito positivo che si celebra domani la sesta “Giornata Nazionale per la lotta contro le Leucemie, i Linfomi ed il Mieloma” voluta dall’AIL che si svolgerà domani 21 Giugno in  tutta Italia. L’occasione è quella per  celebrare la ricerca scientifica che anno dopo anno ha condotto a molti successi: oggi in tanti casi si è passati dal concetto di sopravvivenza a quello di supporto psicologico e/o logistico  nel corso delle terapie o in riabilitazione.

Certo, però non bisogna fermarsi ai risultati ottenuti, ma mirare ancora più in alto, a quello che ancora si può fare, sostenendo la ricerca.

“ Se non fosse stato per i volontari e per i sottoscrittori dell’ Ail, molti Centri ematologici nel nostro Paese non esisterebbero”

ha spiegato Franco Mandelli, presidente dell’Associazione che da ben 42 anni sostiene gli ammalati con progetti ed iniziative concrete, rivolte all’assistenza, all’informazione e soprattutto alla ricerca. I maggiori successi si sono avuti con l’introduzione nei protocolli terapeutici dei cosiddetti farmaci intelligenti, alcuni dei quali già in uso come il Glivec per la Leucemia Mieloide Cronica (LMC), l’acido retinoico per la Leucemia Acuta Promielocitica e gli anticorpi monoclonali. La chemioterapia, il trapianto e le altre terapie, in molti casi potranno essere affiancate se non sostituite da tali medicinali. In più l’EMA (Agenzia Europea dei Medicinali) ha recentemente autorizzato il nilotinib, di ultima generazione, anche a diagnosi appena effettuata. La terapia sembra avere una tale efficacia da essere stata pensata come primo passo verso la cura definitiva della leucemia.

Mandelli ha scritto un libro “Ho sognato un mondo senza cancro” che sembra posare le basi proprio da queste nuove terapie. Ha infatti spiegato:

“ Credo che tra dieci anni circa l’80 % delle malattie del sangue sarà curabile e si potrà guarire anche dal 50-70% dei linfomi”.

In occasione della Giornata Nazionale di domani, 8 ematologi saranno a disposizione telefonicamente al numero verde 800-226524, per spiegare, consigliare, informare su tutto ciò chiunque avrà necessità di risposte sulle varie forme di leucemie. Nelle sedi locali dell’AIL, in tutto il mese di Giugno si svolgeranno diverse manifestazioni, ma soprattutto oggi, dal porto di Livorno, partirà per il terzo anno consecutivo il Progetto Itaca: pazienti in riabilitazione, medici ed infermieri in  barca a vela attraverseranno il Tirreno, per attraccare ogni giorno in un porto e portare informazioni e speranza, fino al 29 giugno a Cagliari.

Articoli correlati:

[Fonte: Ail]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>