Festa della Mamma 2012 e azalee dell’AIRC: video di Arisa ed Emma Marrone

di Cinzia Iannaccio 2

Domenica 13 Maggio è la Festa della Mamma e già in molti cominciano a pensare a quale gradito regalo fare. Perché non concentrarsi sulle azalee dell’Airc (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro)? Le azalee sono dei fiori meravigliosi, facili da curare, colorati e vivaci, simbolo della primavera, che ogni donna amerebbe ricevere. Un motivo dunque importante che si affianca però allo scopo prezioso dell’iniziativa: raccogliere fondi destinati alla ricerca sui tumori che maggiormente colpiscono le donne.

Stiamo parlando di tumore al seno, tumore della cervice uterina, ma anche cancro ai polmoni e al colon. Le donne, è risaputo, sono molto più attente alla salute rispetto agli uomini, almeno per ciò che riguarda la partecipazione agli screening oncologici. Questi sono molto importanti, ma l’ obiettivo della ricerca scientifica (e slogan dell’Airc) è quello di rendere il cancro una malattia sempre più curabile. Trovare nuovi farmaci, capire i meccanismi per cui si sviluppa una cellula cancerosa o la rapidità di diffusione di una metastasi sono le armi vincenti. I successi avuti finora lo dimostrano: la mortalità per tumore al seno, ad esempio negli ultimi anni è molto diminuita, grazie alle terapie e alle diagnosi precoci (in netto aumento). Ecco allora che contribuire a tutti questi successi diventa una prerogativa importante e per questo basta un gesto molto semplice come la donazione di una pianta di azalee alla propria mamma.

In oltre 3.500 piazze italiane, domenica prossima, sarà possibile trovare le Azalee per la Ricerca, grazie anche alla capillare opera degli oltre 20.000 volontari che ogni anno si impegnano a raccogliere fondi ed offrire opuscoli informativi, oltre che nella fattispecie la pianta. Questa verrà consegnata in cambio di un contributo associativo minimo di 15,00 euro. L’invito, oltre che da parte nostra arriva quest’anno anche da due donne, testimonial dell’associazione, Arisa ed Emma Marrone che nonostante la giovane età ha vissuto direttamente l’esperienza di un tumore e lo ha sconfitto. Ecco i video.

Per trovare la piazza più vicina visitate il sito dedicato.

Fonte e foto: Airc

Commenti (2)

  1. grande emma 6 la ia vita

  2. grande emma 6 la mia vita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>