Tumore polmone e immunoterapia con Pembrolizumab

di Ma.Ma. Commenta

L’immunoterapia con Pembrolizumab riduce il rischio di mortalità del 40% per chi è affetto da tumore al polmone. L’affermazione arriva dallo studio internazionale Keynote-024 presentato al Congresso della Società europea di oncologia medica. La cura è anche in grado di migliorare del 50% la sopravvivenza libera da progressione rispetto alla chemioterapia tradizionale a base di platino.


L’immunoterapia può dunque sotituirsi in via definitiva alla chemio per debellare il cancro al polmone? Ancora presto per dirlo con certezza ma quel che invece pare essere certo è che la terapia a base di Pembrolizumab è più tollerabile dai pazienti, presentando anche meno effetti collaterali. La nuova molecola immuno-oncologica presentata al Congresso della Società europea di oncologia medica potrebbe dunque presentarsi come la base per il trattamento di prima linea dei pazienti con tumore polmonare avanzato.

Ad oggi il tumore al polmone è ancora putroppo una delle malattie più diffuse con alto tasso di mortalità. Solo in Italia, nel 2016 che ancora non è terminato, sono state circa 41mila le nuove diagnosi. Ecco perché la scoperta di una nuova molecola per il trattamento di questo tipo di cancro non può che essere bene accolta per il trattamento di uno dei cancri più pericolosi, specialmente quando scoperto in fase avanzata.

Lo studio, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista The New England Journal of Medicine, è stato condotto su  305 pazienti provenienti da 16 paesi con tumore del polmone non a piccole cellule in fase avanzata. Si è registrata una sopravvivenza libera da progressione di 10,3 mesi nei pazienti trattati con pembrolizumab rispetto a 6 mesi con la chemioterapia. E anche i dati relativa alla sopravvivenza globale a sei mesi fanno ben sperare: con pembrolizumab aumenta dell’80,2% rispetto al 72,4% che garantisce la chemio.

Ti potrebbe interessare anche:

TUMORE AL POLMONE, OSIMERTINIB FUNZIONA

CARCINOMA SQUAMOSO POLMONARE, CHEMIOTERAPIA NECESSARIA?

TUMORE AL POLMONE, MALATTIA RARA SE NON SI FUMASSE PIÙ

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>