Dolore alle ginocchia, se la causa è l’artrosi

di Cinzia Iannaccio 2

 

 

 

Richiesta di Consulto Medico su dolore alle ginocchia

“Scrivo per mia madre di anni 70. Dopo diverso tempo con dolore alle ginocchia il medico ha prescritto rx ginocchio dx+ginocchio dx appogio monop.+rx ginocchio sn+ginocchio sn appoggio monop. l’esame rx mostra artrosi tricompartimentale bilaterale. Riduzione d’ampiezza delle emirime articolari femoro-tibiali mediali,che si incrementa nelle proiezioni sotto carico,in particolare a destra. Si segnala entesiopatia calcifica inserzionale del tendine del muscolo quadricipite, d’ambo i lati. Che significa e cosa fare?”

 

Specializzazione Ortopedia e Medicina dello Sport
Tipo di Problema: dolore alle ginocchia

La risposta è affidata al  professor Francesco Bizzarri specialista in ortopedia etraumatologia, medico dello sport, dipendente dell’Università di L’Aquila e presidente nazionale della Società Italiana di Ginnastica Medica
Per contatti diretti: [email protected] o al cellulare 338/5665050

“Egr.Signore,vista la diagnosi di artrosi tricompartimentale, se le condizioni fisiche della mamma lo permettono,la risoluzione sarebbe chirurgica mediante l’impianto di una protesi. Tuttavia,se non fosse possibile, oltre alle terapie comuni:antidolorifici,FKT,oggi può fare anche un ciclo di infiltrazione di gel piastrinico.saluti F.Bizzarri”.

 

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post:

Dolore al ginocchio

Dolore al ginocchio: meniscopatia?

Piede piatto collegato al dolore al ginocchio

Sensazione di ginocchio freddo senza dolore, cause e cosa fare

Se avete altri dubbi o domande da porre ai nostri esperti visitate la pagina dedicata all’invio dei quesiti Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive, ricordando quanto segue:
non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie. Medicinalive ed i medici coinvolti in questa rubrica propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.
Foto: Thinkstock

Commenti (2)

  1. Non si evidenziano alterazioni ossee morfostrutturali

    Coordîalita.Minima ridzione dell’ampienza delle emirime articolari femoro tibiali mediali., e grave,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>