Dolore piede destro e alluce valgo, quali rimedi? Ortopedico risponde

di Cinzia Iannaccio 0

Dolore al piede destro o sinistro? Quali le cause ed i rimedi possibili?  I piedi sostengono tutto il peso del nostro corpo e se fanno male, la qualità della nostra vita tende ad inficiarsi. E’ di questo che parliamo oggi con il nostro Consulto Online, al quale risposto l’ortopedico, professor Francesco Bizzarri.

 

Richiesta di Consulto Medico

“Buongiorno a seguito a frequenti dolori lancinanti al piede destro, ho fatto una radiografia con questo esito. Lieve valgismo all’alluce con segni di artrosi dell’articolazione del primo metatarso- falangea; a tale livello presenza di alcune calcificazioni sul versante mediale. Discreti segni di artrosi anche del compartimento mediale dell’articolazione interfalangea del primo dito. Sperone plantare. Os peroneum. Corsesemente vorrei avere un vostro parere sia sull’esito sia sulla cura che eventualmente richiederebbe. Cordiali saluti”

 

Specializzazione Ortopedia e Medicina dello Sport

Tipo di Problema dolore al piede destro e relativo esito radiografia

Risponde il professor Francesco Bizzarri specialista in ortopedia e traumatologia, medico dello sport, dipendente dell’Università di L’Aquila e presidente nazionale della Società Italiana di Ginnastica Medica:

“Egr.Sig./Sig.ra,sarebbe sempre il caso di specificare l’età,comunque il problema è di un alluce valgo artrosico con uno sperone plantare. Può fare delle sedute di Onde d’urto, mettere un tutore notturno per l’alluce valgo ed usare scarpe idonee ( a punta larga), naturalmente terapia medica di pomate e cerotti locali. Se la problematica dell’alluce valgo non dovesse migliorare…eventuale valutazione chirurgica. F.Bizzarri 338/5665050.”

Per altri quesiti potete consultare la nostra pagina: “Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive“.

E’ necessario sottolineare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>