Fumo e fruttosio, un’accoppiata micidiale per il fegato

di Paola 1

Recenti studi suggeriscono che fattori di rischio modificabili come il fumo di sigaretta e il consumo di fruttosio possono peggiorare la steatosi epatica non alcolica (NAFLD). Una malattia che porta all’accumulo di grasso nel fegato in individui in sovrappeso nonostante consumino pochi alcolici, causando in alcuni casi gravi danni all’organo che possono portare ad insufficienza epatica.

La NAFLD è la più comune causa di malattia epatica in tutto il mondo e la ricerca suggerisce che il numero di casi è in vertiginoso aumento a causa di diete ricche di grassi, obesità, ridotta attività fisica, e di un aumento del diabete. Studi precedenti indicano che oltre 30 milioni di americani ne sono afflitti mentre altri 8 milioni circa soffrono di steatoepatite non alcolica (NASH).

Identificare i fattori modificabili che contribuiscono ad aggravare la malattia è essenziale per migliorare la qualità della vita del paziente.
Con questo intento un gruppo di ricercatori spagnoli della Hospital Clínic di Barcellona, guidati da Ramón Bataller, ha indagato sugli effetti del fumo sul fegato che soffre di steatosi epatica, utilizzando come cavie un campione di ratti obesi. Gli studiosi hanno scoperto che i ratti obesi esposti al fumo hanno mostrato un aumento significativo nei livelli sierici di ALT (indicatore di sofferenza e malattie del fegato), mentre questo effetto non è stato osservato nei ratti di controllo.

“I nostri risultati dimostrano che il fumo di sigaretta provoca stress ossidativo e peggiora la gravità della steatosi epatica non alcolica nei ratti obesi”, ha spiegato il Dott. Bataller.

I dettagli di questo studio sono stati pubblicati nel numero di maggio di Hepatology, la rivista dell’associazione americana per lo Studio delle Malattie del fegato (AASLD).
Due altri studi, pubblicati dalla stessa rivista, hanno invece indagato sul ruolo del fruttosio nell’esacerbare le malattie del fegato, mettendo sotto accusa i soft drink e le bevande di largo consumo che contengono grossi quantitativi di fruttosio e che avrebbero un ruolo indubbio nel peggiorare patologie come la fibrosi epatica.

[Fonte: Wiley – Blackwell (2010, April 27). Cigarette smoking, fructose consumption exacerbates liver disease, study finds. ScienceDaily. Retrieved April 27, 2010, from http://www.sciencedaily.com /releases/2010/04/100427081044.htm]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>