Ansia, scoperto interruttore cerebrale che la spegne

di Paola 0

Spegnere l’interruttore di ansia e paura e finalmente mettere a tacere quel senso di angoscia che affligge milioni di persone nel mondo, limitandone la qualità della vita e spesso compromettendone le possibilità lavorative e le relazioni interpersonali. L’ansia, infatti, di cui soffre almeno una volta nella vita una persona su quattro, può scatenare attacchi di panico con sintomi fortemente limitanti come sudorazione, respiro e battito cardiaco accelerati, mal di stomaco, tremori.

La buona notizia è che forse non siamo poi così lontani dal creare il buio intorno all’ansia: il meccanismo cerebrale che cancella gli stati ansiosi e le paure è stato infatti individuato da un’équipe di ricercatori afferente alla Stanford University, in California, in un recente studio pubblicato sulla versione online della rivista di divulgazione scientifica Nature.

Per frenare l’ansia sarebbe efficace stimolare un circuito cerebrale che la contrasta, circuito che si trova localizzato dentro la struttura che contiene la materia grigia.
I topi di laboratorio, utilizzati nell’esperimento di optogenetica, se stimolati in quell’area azzardavano maggiori rischi, mentre se inibiti in quella sezione cerebrale, diventavano timidi e impauriti.
Similmente, un giorno, si potranno curare le persone che soffrono di disturbi d’ansia.
Spiega Karl Deisseroth, coordinatore dello studio che le cavie

Improvvisamente si sono sentite molto più a loro agio nelle situazioni in cui avrebbero normalmente percepito il pericolo, diventando pertanto più ansiosi. Ad esempio, i roditori di solito cercano di evitare gli spazi aperti, come i campi perché questi luoghi li lasciano esposti ai predatori. Ma in entrambe le simulazioni in spazi aperti e coperti la volontà dei topi di esplorare le aree aperte è aumentata profondamente, non appena è stato inviato l’impulso luminoso nel circuito del cervello.

Articoli correlati:

Ansia ed attacchi di panico: un video per capire

L’esercizio fisico tiene a bada l’ansia negli ammalati

Ansia, come trasformare la tensione in energia positiva

[Fonte: Agi]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>