Hiv, una foto vale più di 1000 parole

di Ma.Ma. Commenta

Una foto per sconfiggere tutti i pregiudizi che ci sono sulle persone sieropositive che molto spesso vengono viste come potenzialmente pericolose. Andrew Pulsipher ha deciso di pubblicare sul suo profilo Facebook una foto nella quale posa con la moglie e i tre figlioletti. Lui sieropositivo, loro per fortuna no.

Ognuno tiene in mano un foglio bianco con su scritto un messaggio: HIV+, nel foglio tenuto in mano da Andrew Pulsipher, HIV – in quelli mostrati dalla moglie e dai bambini. Poi, a corredo della foto, una frase a effetto. Avere una famiglia negativa può essere la cosa più positiva nella tua vita.

7 SINTOMI DI HIV NELLE DONNE (FOTO)

Una foto di forte impatto che ha fatto il giro del mondo e che vuole essere un messaggio forte per tutti quelli che nutrono pensieri negativi nei confronti delle persone che hanno scoperto di essere sieropositive e che in molte situazioni si sono trovate a fare i conti con situazioni sgradevoli, di emarginazione e difficoltà a relazionarsi con gli altri. La foto pubblicata da Andrew Pulsipher vuole essere dunque un messaggio forte e un invito per coloro che sono sieropositive e che possono sperare di vivere una vita normale, come quella che appunto ha vissuto (e sta continuando a farlo) l’uomo che si è reso protagonista di questo gesto. Andrew Pulsipher ha voluto dimostrare che la sua malattia, che però non è mai sfociata in patologia conclamata (Aids), non gli ha impedito di gioire della vita e di costruirsi una famiglia come una persona sana.

E subito lo scatto èubblicato sui social è stato condiviso da moltissime persone che hanno apprezzato il gesto dell’uomo: un gesto studiato appositamente per rompere quel velo di pregiudizio che sempre avvolge le persone sieropositive che invece avrebbero diritto a una vita regolare.

Photo Credits | Facebook Andrew Pulsipher

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>