Tampone uretrale, come si esegue ed è doloroso?

di Valentina Cervelli 1

Il tampone uretrale è un esame che ha come scopo la ricerca degli agenti patogeni che si trovano alla base delle infezioni delle vie urinarie. Esso viene analizzato in laboratorio al fine di verificare quale batterio sia la causa dei problemi di salute della persona e la migliore cura da utilizzare nel singolo caso.

Preparazione al tampone uretrale

Eseguire un tampone uretrale efficacemente presuppone il seguire alcune direttive specifiche del medico al fine di non inficiarne il risultato. Per prima cosa è necessario astenersi da rapporti sessuali nelle 24 ore che precedono l’esame, avendo cura di sospendere qualsiasi cura antibiotica e antimicotica (contro infezioni fungine, N.d.R.) nella settimana prima del test. Per ciò che riguarda le donne bisogna evitare anche le irrigazioni locali che di solito si usano per la secchezza vaginale, bagni in vasca e terapie locali vaginali come ovuli e candeletti.

La mattina dell’esame bisogna curare l’igiene intima esterna con della semplice acqua e sapone e bisogna, sia per gli uomini che per le donne, astenersi dall’urinare nelle tre ore precedenti al tampone uretrale. Questo perché l’urina passano esegue una sorta di “azione lavante” dell’uretra. Tutto questo è necessario per non ottenere dei falsi negativi che potrebbero coprire la presenza dell’infezione.

Come si fa il tampone uretrale

Il tampone uretrale al pari del tampone vaginale e di quello faringeo viene eseguito con un sottile bastoncino colorato molto simile ad un cotton fioc che viene inserito attraverso il meato uretrale (il condotto attraverso il quale passa l’urina, N.d.R.) a differenti distanze a seconda del genere di appartenenza del paziente. Il tampone viene rigirato con delicatezza all’interno per qualche secondo per raccogliere la quantità necessaria all’analisi di essudato e di cellule. Una volta che il tampone sarà intriso di tali “umori” verrà inviato come anticipato in laboratorio per identificare gli agenti alla  base dei problemi del paziente e eseguire un antibiogramma in modo tale da testare la sensibilità dei microrganismi rilevati ai farmaci predisposti alla loro eliminazione. Poter utilizzare l’antibiotico adatto rende possibile evitare lo sviluppo della resistenza del batterio nei confronti dello stesso e la sua eliminazione dell’organismo. Tra i più comuni alla base delle infezioni vi è il neisseria gonorrhoeae, causa della uretrite gonococcica. I sintomi che rendono necessario il tampone uretrale sono:

  • la minzione dolorosa o difficoltosa,
  • urine torbide di colore giallo-verdastro,
  • urine maleodoranti con tracce di sangue o pus
  • secrezioni dal pene o perdite vaginali

Tampone uretrale femminile

Il tampone uretrale femminile è essenzialmente un test indolore, poco fastidioso e veloce da eseguire per via della scarsa profondità necessaria da raggiungere. Il bastoncino cotonato deve essere fatto risalire per circa un centimetro all’interno del condotto urinario femminile e viene solitamente richiesto per verificare la presenza di cistiti, o infiammazioni della vescica. Questo tampone nella donna è tra quelli di profilassi che si eseguono in gravidanza.

Tampone uretrale maschile

Sulla dolorosità dell’esame nell’uomo sono diverse le scuole di pensiero, basate essenzialmente sull’esperienza personale dei pazienti che si sono già sottoposti a questo esame. C’è chi lo trova poco fastidioso e chi racconta di aver provato un forte dolore. Generalmente tutto viene ricondotto alla mano dello specialista: se lo stesso affronta questo test diagnostico con precisione e coadiuva il paziente chiedendo allo stesso di tenere il pene per poter operare con maggiore precisione di solito il fastidio può essere minimo. Nel maschio la spremitura del pene migliora la sensibilità del test, in quanto favorisce la risalita di eventuale essudato lungo l’uretra. Talvolta può rendersi necessaria anche la stimolazione prostatica per via rettale. Nel caso del tampone uretrale maschile il bastoncino cotonato dovrà spingersi anche fino a due centimetri di distanza lungo il meato maschile al fine di raccogliere le cellule necessarie all’analisi: spesso la sensazione di dolore è dovuta proprio a questa necessità di andare più a fondo.

Tampone uretrale: costo

Il costo di un tampone uretrale  è pari a circa 30 euro sia in strutture private che pubbliche, in quest’ulimo caso attraverso il pagamento del ticket.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>