Sla, Ezio Bosso a Sanremo emoziona tutti (VIDEO)

di Redazione 0

Ezio Bosso è stato il vero protagonista della seconda serata di Sanremo 2016: malato da qualche anno di Sla, patologia neurodegenerativa per la quale purtroppo non esiste ancora cura, il pianista italiano famoso in tutto il mondo ha dato dimostrazione di quanto anche una malattia seria come quella di cui soffre non sia stata in grado di fermare la sua passione sfrenata per la musica. E il video della performance di Ezio Bosso al Festival sta facendo il giro del web, a dimostrazione che la musica va oltre ogni cosa e arriva laddove sembrerebbe non poter arrivare.

Tanta vitalità per Ezio Bosso che ha fatto il suo ingresso sul palco dell’Ariston in sedia a rotelle. Le sue condizioni di salute infatti stanno peggiorando, le sue gambe sono state colpite duramente dalla malattia tanto da costringerlo a stare seduto. Ma le sue mani no, quelle funzionano benissimo e hanno emozionato l’intera platea dell’Ariston che a lungo lo ha applaudito, letteralmente rapita dalla bravura di questo artista ai più sconosciuto in Italia ma famoso in tutto il mondo, che si è presentato con grande autoironia sul palco, dando una bella lezione di vita a tutti.

La malattia lo costringe a pronunciare male le parole, ma lui appena arriva davanti al pubblico ci scherza su insieme al padrone di casa Carlo Conti spiegando che già parla male a cose normali ma che, vista la tanto emozione, la situazione per lui è anche peggio. Una storia bellissima, che fa riflettere: malato di Sla dal 2011, Ezio Bosso non si è mai arreso e ha continuato a fare quello che ha sempre fatto, ovvero musica. Ad oggi, nonostante una condizione fisica che di certo è pesante e non lo aiuta negli spostamenti, il pianista e compositore piemontese continua a fare concerti in tutto il mondo perché, come dice lui, la musica è vita.

Ti potrebbe interessare anche:

SLA, SPERANZA REALE DI CURA DALLE STAMINALI

SLA, STUDIO APRE A NUOVI FARMACI EFFICACI

Photo Credits | Pagina Facebook Ufficiale Ezio Bosso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>