Ansia: curarla con l’omeopatia

di Paola Commenta

L’omeopatia propone, in base al tipo di ansia di cui soffre il paziente, l’impiego di diversi oligoelementi.
Se lo stato ansioso si manifesta prima di un evento particolarmente importante che genera tensione, come un esame o un colloquio, l’Argentum nitricum, il nitrato d’argento.

Per chi soffre di attacchi di panico ed è costantemente preoccupato per la propria salute e sicurezza, viene invece segnalato l’Arsenicum album, l’arsenico bianco.

Per chi soffre di claustrofobia, paura delle altezze e vive con il pensiero costante di essere in pericolo e che qualcosa di drammatico sta per accadere, sensazioni più forti soprattutto quando si è stanchi e sotto stress, l’omeopata consiglia la Calcarea carbonica.

Per chi si sente paralizzato dalla paura, trema e si sente debole soprattutto quando deve parlare in pubblico o andare dal dentista piuttosto che un altro evento soggettivamente ansiogeno, viene indicato il Gelsemium.
Utile anche in caso di ansia scatenata dalla cardiofobia, dalla paura di cadere e dal terrore provocato dalla folla.

Chi si lascia prendere dall’ansia quando è esposto al giudizio ed alle critiche degli altri, è soggetto a sbalzi d’umore, crisi di pianto improvvise e stress emotivo, viene indirizzato verso l’Ignatia Amara.

Il Kali phophoricum, il fosfato di potassio, viene suggerito per l’ansia che assale quando ci si sente incapaci di far fronte alle difficoltà, come paralizzati dagli eventi che incombono minacciosi, un’angoscia profonda spesso dovuta al carico di lavoro eccessivo oppure ad una malattia.

Il Lycopodium (licopodio) è indicato dall’omeopata per chi è ansioso perché si sente inadeguato e non ha abbastanza fiducia in se stesso. La paura del fallimento e la presenza di persone giudicate infallibili e superiori è spesso la molla che fa scattare l’ansia in questi soggetti.

Il fosforo è indicato per chi soffre di palpitazioni e si lascia spaventare facilmente da tutto.

Articoli correlati:

Esami di maturità: promossa l’omeopatia, bocciati i farmaci

Il biotipo carbonico: l’omeopatia e lo studio delle costituzioni

Ansia, più fiducia verso le terapie alternative

[Fonte: Holisticonline]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>