Donne in carriera: senza figli a causa di un instinto primordiale

di Salvina 2

Le donne in carriera non hanno figli perchè non trovano l’uomo giusto con cui metterli al mondo. Il raggiungimento di uno status socio-economico particolarmente elevato non le sottrarrebbe infatti a quello che il medico tedesco Stefan Woinoff ha delicatamente definito l’istinto del bottino. Secondo Woinoff il motivo per cui il 40% delle donne manager tedesche non ha figli non ha nulla a che vedere con la mancanza di tempo e di energie da investire nella creazione di una vita sentimentale stabile che permetterebbero loro di diventare madri, quanto con la ricerca tanto affannosa quanto istintiva e, ormai, inadeguata di un uomo che sia loro “superiore” dal punto di vista finanziario e sociale, e che abbia anche quelle caratteristiche di personalità che renderebbero un uomo, uomo!


Così, spiega lo studioso di Monaco di Baviera, le donne in carriera pur desiderando mettere su famiglia e avere figli, non riescono a trovare il compagno adeguato per farlo, mostrandosi addirittura disinteressate agli uomini che ne appoggiano le ambizioni e si mostrano sensibili verso le loro esigenze di donne lavoratrici. L’emancipazione delle donne quindi conviverebbe con questo istinto anacronistico a ricercare un compagno percepito come più forte. Il medico tedesco, che si occupa anche di psicosomatica e terapia della coppia, illustra il proprio punto di vista in un libro intitolato “Come ingannare l’istinto di bottino”, appena uscito in Germania, frutto della sua esperienza come terapeuta della coppia, nel quale elargisce anche consigli alle donne su come trovare un partner adeguato imparando a guardare aldilà del suo status socioeconomico.

Un vero e proprio manuale per le donne manager che vogliono trovare marito? Per scoprirlo dovremo aspettare che il libro venga pubblicato anche nel nostro paese. Intanto resteremo pazientemente in attesa della prossima ricerca, studio o indagine che abbia qualche altro lato oscuro della femminilità da mettere alla berlina!

Commenti (2)

  1. Da antropologo devo dissentire: le donne in carriera non fanno figli perchè semplicemente non ne sentono la necessità, In primis perchè siamo in piena fase di sovrappopolazione, quindi la tendenza a fare meno figli è normale soprattutto dove la popolazione femminile può controllare (com’è giuto che sia) le nascite. A maggior ragione una donna in carriera, quindi autonoma, libera e slegata da preconcetti culturali di natura patriarcale, è più incline a seguire il proprio istitno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>