Caldo, prevenire il colpo di calore con frutta e verdura

di Paola Commenta

La notizia, oggi tredici luglio, è che fa caldo. Campeggia su tutti i giornali, impazza sui tg quasi fosse una cosa rara che il termometro si alzi d’estate e che l’umidità raggiunga tassi elevati, soprattutto in città, dove lo smog e la mancanza di estese aree verdi facilita la formazione di una cappa di calore che stringe i cittadini nella sua morsa. Piuttosto che continuare a ricordarvi anche noi che d’estate fa caldo, pensiamo a qualcosa di più utile per la nostra salute in questi giorni di afa in tutta la Penisola.

Del colpo di calore e dei suoi sintomi abbiamo già parlato così come dell’importanza del monitoraggio delle fasce di popolazione più a rischio: bambini, anziani, malati cronici, diabetici. Oggi raccogliamo i consigli della Coldiretti su come prevenire malesseri dovuti alle alte temperature a tavola. Come? Con frutta e verdura, in particolare alcuni tipi di frutta particolarmente ricchi di acqua che ci aiutano a mantenerci idratati e a reintegrare i sali minerali e le vitamine persi con la sudorazione eccessiva.

Oltre a tutelare la salute, grazie ad una dieta ricca in frutta e verdura, contribuiamo, per i fortunati che sono al mare, a garantirci una tintarella invidiabile, in particolare consumando carote, ricche di vitamina A e caroteni che favoriscono la produzione nell’epidermide del pigmento melanina. Occhio all’esposizione al sole, ad ogni modo. Non esponetevi tra le 12 e le 16 e usate sempre una protezione solare adeguata, anche all’ombra e anche in acqua: il rischio melanoma è sempre in agguato. Ma sentiamo le dritte della Coldiretti sulla dieta più salutare per l’estate:

Oltre alle carote, che occupano il primo posto, con ben 1200 microgrammi di Vitamina A o quantità equivalenti di caroteni per 100 grammi di parte edibile, sul podio salgono anche gli spinaci che ne hanno circa la metà, a pari merito con il radicchio mentre al terzo si posizionano le albicocche seguite da cicoria, lattuga, melone giallo e sedano, peperoni, pomodori, pesche gialle, cocomeri, fragole e ciliege che presentano comunque contenuti elevati di vitamina A o caroteni.

Questi vegetali -conclude la Coldiretti- sono dunque alimenti che soddisfano molteplici esigenze del corpo: nutrono, dissetano, reintegrano i sali minerali persi con il sudore, riforniscono di vitamine, mantengono in efficienza l’apparato intestinale con il loro apporto di fibre e si oppongono all’azione dei radicali liberi prodotti nell’organismo dall’esposizione al sole, nel modo più naturale ed appetitoso possibile.

[Fonte: Agi Salute]