10 motivi per cui l’uomo non riesce ad avere l’erezione

di Cinzia Iannaccio 0

 

La disfunzione erettile è un problema che colpisce nel profondo l’uomo e la coppia. Questo accade soprattutto perché non se ne parla, né tra partner (primo grande errore), né tantomeno con uno specialista. Eppure è possibile curare questo disturbo nella maggior parte dei casi: a volte con un semplice adeguamento dello stile di vita, altre con l’ausilio di alcuni farmaci (il viagra in primis, ma di certo non è l’unico o sempre la terapia più appropriata) o altre metodiche. L’importante però è affrontare il problema, che non solo non si risolverà da solo, ma potrebbe anche peggiorare. Analizzate con noi 10 cause comuni di disfunzione erettile, ovvero di cose che possono rendere difficile se non impossibile l’erezione.

 

1. La salute generale tra le cause della disfunzione erettile

Per avere un’erezione è necessario che tutto l’organismo funzioni in modo adeguato: nervi, muscoli, afflusso di sangue. Una difficoltà d’erezione può essere quindi sinonimo di un qualcosa che non va dal punto di vista fisiologico e dunque sintomo di una malattia: diabete, ipertensione, indurimento delle arterie, sclerosi multipla, lesioni spinali, tanto per citare gli esempi più frequenti. Anche dopo un intervento chirurgico alla prostata si può riscontrare una disfunzione erettile.

2. Depressione, causa di deficit erettile

A differenza di quello che si crede o si afferma di continuo, anche nell’uomo l’eccitazione sessuale inizia a livello cerebrale. In caso di depressione, il meccanismo si può quindi bloccare sul nascere: il cervello non manda quindi i giusti impulsi per stimolare un’erezione. La questione è piuttosto complessa perché se è vero che la depressione si può curare, è altrettanto vero che bisogna fare i conti con gli effetti collaterali dei farmaci antidepressivi che a volte possono creare difficoltà erettili. Per poter pensare a tornare ad una serena vita sessuale potrebbe essere dunque necessario metterla da parte: curare la depressione acuta, cancellarne la causa e finalmente tornare ad avere rapporti intimi.

3. Farmaci e disfunzione erettile

Attenzione perché non solo gli antidepressivi hanno questo effetto collaterale: tra i tanti altri medicinali incriminati in tal senso troviamo infatti anche i comuni farmaci antidolorifici o quelli per la pressione alta. Lo stesso dicasi per le anfetamine, la cocaina e la marijuana e altre droghe.

 

4. Alcol e difficoltà d’erezione

Un discorso a se va fatto per l’alcol: un bicchiere può rilassare, due predisporre all’eccitazione, tre potrebbe essere già un numero atto a complicare l’atto sessuale. Da tenere presente.

5. Deficit erettile: colpa dello stress

Lo stress incide su ogni parte del nostro organismo, anche se non ce ne rendiamo conto: a partire dal cervello e fino all’ultimo muscolo. Il pene e la sua possibilità d’erezione non ne sono fatti salvi. Per fortuna basta correggere il proprio stile di vita e prendersi dei periodi di riposo per ripristinare il tutto. Attenzione però, se non se ne è consapevoli, si rischia che questo deficit arrivi ad aggiungere ulteriore stress e tutto peggiora. E’ uno dei motivi per cui parlarne con uno specialista può essere fondamentale.

6. Ira e nervosismo, tra le cause di problemi in camera da letto

Anche uno stato generale di nervosismo, di ira, nei confronti del proprio partner o “del mondo” può avere un effetto negativo sulla possibilità di un rapporto sessuale. Quindi chi è troppo arrabbiato e non riesce a trovare il giusto relax, anche mentale, in camera da letto, non deve preoccuparsi più di tanto, probabilmente si tratta di un fatto episodico. Se la rabbia è però costante, anche questa va affrontata con uno specialista.

7. Ansia da prestazione sessuale maschile

Si chiama ansia da prestazione ed è una delle più note cause di deficit erettile, soprattutto nei giovanissimi. A volte è relativa solo a ciò che può avvenire sotto le lenzuola, ma spesso ha origine in altri settori della propria vita.  Purtroppo però l’ansia da prestazione sessuale è come il cane che si morde la coda: più la si ha e maggiore è la difficoltà di avere un rapporto sessuale soddisfacente a scapito diretto dell’intimità e della vita di coppia.

8. Se manca l’autostima

Una bassa autostima può essere fonte di stress, di ansia e soprattutto di ansia da prestazione sessuale: questo vale sia per le donne che per gli uomini, ma nel sesso maschile si può tramutare in una vera e propria difficoltà di erezione.

9. Obesità, tra le cause della disfunzione erettile

Non tutto gli uomini obesi ed in sovrappeso soffrono di bassa autostima e quindi non è certamente questa ad indurre problemi in camera da letto. Purtroppo però, come è noto, i chili di troppo hanno serie ripercussioni sulla salute generale e conseguentemente su quella sessuale: non dimentichiamo infatti che l’obesità è correlata al diabete, alla pressione alta, a problemi cardiovascolari ed altre problematiche che come abbiamo già visto possono incidere negativamente sull’erezione del pene. Non solo. Questa è possibile grazie al testosterone, i cui livelli però possono crollare drasticamente negli uomini obesi, con buona pace dell’atto sessuale.

10. Calo della libido nell’uomo

Numerosi aspetti che abbiamo valutato finora, come la scarsa autostima, l’ansia, lo stress, bassi livelli di testosterone, eccetera, possono provocare un calo della libido, ovvero una mancanza di desiderio sessuale. Si tratta di una cosa diversa dalla disfunzione erettile, ma che può egualmente compromettere non solo l’erezione, ma anche, prima ancora l’approccio amoroso.

Fonte: WebMd

Foto: Thinkstock

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

http://men.webmd.com/erectile-dysfunction-11/slideshow-causes-of-ed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>