Il sesso nelle donne? Tutto nella testa

di Marco Mancini Commenta

Circa un terzo delle donne a cui veniva data una pillola di placebo per curare la libido bassa hanno segnalato miglioramenti nella loro vita sessuale. Una constatazione che, dicono i ricercatori è la prova della potenza della mente che misteriosamente si lega al corpo nell’atto dell’eccitazione e del desiderio.

Dopo che i farmaci come il Viagra e il Cialis hanno rivoluzionato il trattamento della disfunzione sessuale maschile, una raffica di studi clinici sono stati condotti sulle donne, nella speranza che i farmaci potrebbero fare lo stesso per rinvigorire lo slancio sessuale di una donna. Ma tutti i tentativi si sono rivelati dei fallimenti.

Di recente i ricercatori sono tornati ad analizzare i vecchi dati sul Cialis, ed hanno scoperto che non solo circa il 35% delle donne avevano ottenuto un significativo miglioramento con una pillola placebo, ma molte hanno anche segnalato il miglioramento negli aspetti fisici dell’eccitazione, compresa una migliore lubrificazione, orgasmi più frequenti o più orgasmi facilmente raggiungibili.

A guidare la ricerca è stato Andrea Bradford, un post-dottorando del Baylor College of Medicine di Houston che ha pubblicato i suoi risultati sul Journal of Sexual Medicine. Nello studio originale, 50 donne di età compresa tra 35 e 55 anni a cui erano stati diagnosticati disturbi dell’eccitazione sessuale sono state trattate con il Cialis o con un placebo per 12 settimane. Alle donne, la maggior parte delle quali erano sposate, è stato chiesto di fare sesso almeno tre volte al mese.

Molte sono andate oltre

ha notato Bradford. Le donne dovevano anche tenere un diario di quanto spesso hanno fatto sesso e del grado di soddisfazione, e si è così accorto che i miglioramenti erano dovuti a diversi aspetti come il cambiamento del modo di pensare al sesso e avere una vita sessuale migliore.

Credo che solo l’atto di partecipare alla loro vita sessuale è stato molto terapeutico per alcune donne

ha concluso Bradford. Il risultato più importante è stato che alla fine dello studio, quando cioè le donne hanno gradualmente smesso di prendere la pillola-placebo, hanno continuato a fare sesso con più frequenza, migliorando anche nella qualità. Quando il sesso non è più soddisfacente, le donne tendono ad evitarlo, ha osservato Aline Zolbrod, psicologa e sessuologa di Boston, la quale conclude che la soluzione per migliorare la propria vita sessuale è semplicemente provare ad averne una.

[Fonte: Health24]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>