La gomma da masticare aiuta a controllare lo stress

di Tippi Commenta

La gomma da masticare aiuterebbe a controllare il cortisolo, l’ormone prodotto dalle ghiandole surrenali in situazioni di stress. A sostenerlo, è una ricerca condotta in Inghilterra a Newcastle presso la Northumbria University.

Secondo il team di studiosi, infatti, masticare chewing gum avrebbe una funzione antistress, grazie ad una serie di interazioni fra ormoni e neurotrasmettitori, che attiverebbe la fase iniziale della digestione, aumentando l’afflusso di sangue al cervello, che si traduce in uno stato di serenità.

I ricercatori, hanno coinvolto 40 volontari ad una serie di test, pensati proprio per indurre uno stress lieve o medio, e hanno tenuto sotto controllo parametri come il livello di cortisolo nella saliva. Chi masticava chewing gum, dimostrava una riduzione dello stato di ansia pari al 17% e un livello di cortisolo inferiore del 12%. rispetto a chi non lo faceva.

Chiaramente, la gomma da masticare, per quanto piaccia agli italiani, che ne consumano ogni anno circa 23 mila tonnellate, è impensabile che da sola basti a ridurre lo stress cronico e i danni correlati, in primis quelli dell’apparato cardiocircolatorio. Tuttavia, l’abitudine di masticare chewing gum può aiutare a stare meglio, se associata ad uno stile di vita sano, che comprenda alimentazione equilibrata, esercizio fisico, ritmo regolare del sonno, niente fumo e poco alcol.

Inoltre, non bisogna esagerare nelle quantità. Al giorno, sono consentite non più di 3 o 4 chewing gum. Masticare troppo, infatti, comporta l’ingestione di parecchia aria e può indurre una minore funzionalità del cardias, la valvola posta tra esofago e stomaco. Tutto questo, può comportare problemi come gonfiori alla pancia o reflusso gastroesofageo. Senza considerare, che le gomme contengono dolcificanti. Quando si tratta di zucchero, il rischio di carie è piuttosto elevato, ma anche se i dolcificanti sono artificiali va limitato il consumo. Mentre i chewing gum allo xilitolo è in grado di ridurre la concentrazione nella saliva di streptococcus mutans, la specie batterica maggiormente responsabile della carie.

Articoli correlati:

I chewing gum allo xilitolo fanno davvero bene ai denti?
Le proprietà terapeutiche del chewing gum contro i disturbi intestinali
Gli effetti collaterali del chewing-gum

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>