Michael Jackson e lo stafilococco, la star rischia la “pelle”

di Redazione 0

Michael Jackson rischia la pelle, in tutti i sensi, a causa di un’infezione da stafilococco contratta durante un’operazione chirurgica per ritoccarsi il naso. Questo tipo di batteri è resistente persino agli antibiotici e i medici temono che possano letteralmente distruggergli l’intera epidermide (o quel che ne è rimasto, trattandosi dell’ex ragazzo black). La notizia è stata diffusa in questi giorni sul noto tabloid britannico The Sun:

Michael Jackson ha una grave infezione da stafilococco contratta durante un intervento di ricostruzione del naso. E’ un’infezione resistente agli antibiotici convenzionali e per questo si e’ dovuto recare alla clinica dove gli antibiotici gli sono stati somministrati per via intravenosa. L’infezione si e’ diffusa su tutto il viso e il corpo.

Dei rischi degli interventi di chirurgia estetica non si parla mai abbastanza e, troppo spesso, ci si sottopone ad operazioni per rifarsi qualche pezzetto di noi stessi (di noi stessi, non dimentichiamolo) che proprio non ci piace, quasi come fosse semplice quanto andare a comprarsi un vestito nuovo o recarsi dal parrucchiere a cambiare acconciatura ai capelli. Ma in verità, come in tutti gli interventi chirurgici le complicazioni esistono, e nessun medico può garantire al 100% che non si verificheranno problemi, anche gravi, sotto i ferri. Con la differenza che se ci sottoponiamo ad un’operazione per la nostra salute e ci sono complicazioni, certo non è la stessa cosa che mettere a repentaglio la propria vita per un nasino all’insù nuovo o qualche rotolino di ciccia (lo sa bene Alessandra Pierelli che per una liposuzione ha rischiato di morire giovanissima).

Il rapporto delle star con il proprio corpo è spesso controverso: per apparire, importantissimo in questo mestiere, si è disposti a tutto e spesso le celebrità hanno più insicurezze, paure e complessi di noi comuni mortali (forse che a noi nessuno ci paparazza 24 su 24?). Tornando a Michael, ora si trova ricoverato in una clinica di Beverly Hills per un altro ciclo di cure e combatte con l’infezione che gli ha infiammato tutta la pelle. Lo stafilococco non perdona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>