Fitness, Zuu: allenarsi imitando gli animali

di Valentina Cervelli Commenta

Il fitness, tra le sue tante discipline, può contare anche sullo Zuu. Sotto questo nome è conosciuta quell’attività d’allenamento intensiva che basa i suoi esercizi sull’imitazione dei movimenti degli animali in natura.

Si tratta di una tipologia di attività fisica rilanciata nel nostro paese grazie all’ultimo RiminiWellness e finora sottovalutata nonostante i risultati che si possono raggiungere con questo tipo di allenamento. Grazie ai movimenti eseguiti per imitare gli animali infatti ogni muscolo del corpo viene messo in moto: è proprio questa sua caratteristica di completezza che lo ha reso famoso oltreoceano (è stato inventato dal personal trainer australiano Nathan Helberg, N.d.R.) che l’ha portata ad essere utilizzata anche dagli atleti professionisti e dai militari per rimanere in forma.

In cosa consiste lo Zuu

Non si utilizzano macchine o attrezzi per fare lo Zuu: si usa solamente il peso del proprio corpo per condurre un allenamento di tipo aerobico ed anaerobico. Il suo svolgersi è molto dinamico, con pause di alcuni secondi tra un esercizio e l’altro e coinvolge tutte le fasce muscolari in un unico movimento, in ogni tipologia di attività. Secondo il suo creatore, il principio alla base di questo tipo di fitness è quello di riscoprire i veri movimenti e la nostra corretta postura attraverso l’imitazione dei i movimenti di mammiferi ed anfibi.

Essenzialmente si tratta di un workout a intervalli ad alta intensità ed i suoi esercizi sono basati sui sette movimenti primari: in pratica quelli più naturali per il corpo come il tirare, lo spingere, il piegarsi, il ruotare, l’accovacciarsi, lo spostarsi ed il saltare. L’allenamento che si ottiene è full body e molto intenso.

Quante calorie si bruciano con lo Zuu

Grazie alla sua intensità lo Zuu consente di bruciare fino a 600 calorie in 30 minuti. Un allenamento completo basato su questo approccio comprende infatti più di 100 movimenti unici che portano a lavorare l’intera muscolatura umana.

Photo Credits | Syda Productions / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>