Morbo di Basedow e globuli bianchi bassi: endocrinologo risponde

di Cinzia Iannaccio 1

Il morbo di Basedow- Graves è una malattia autoimmune che provoca infiammazione della tiroide con conseguente ipertiroidismo. Ne parliamo tra i nostri Consulti Online con l’endocrinologo dottor Mario Francesco Iasevoli.

Descrizione dettagliata del problema:

“Mi e stato diagnosticato il morbo di basedow: ho i ricettori di tsh anticorpi a 16,8 e i globuli bianchi a 3,4 vorrei sapere se i globuli bianchi dipendono dal problema alla tiroide. Vi prego di rispondermi, grazie.”

 

Specializzazione: Endocrinologia e Malattie metaboliche

Tipo di Problema:  morbo di basedow-graves

Risponde il dottor Mario Francesco Iasevoli specialista in endocrinologia e malattie del metabolismo, presso l’Unità Operativa Complessa Endocrinologia-Azienda Ospedaliera Universitaria II Policlinico-Sun di Napoli:

“Caro utente, le sue informazioni sono scarse per darle una risposta certa. Le posso dire solo che una modesta leucopenia, come nel suo caso, è un riscontro possibile nel morbo di basedow in quanto, essendo essa una malattia autoimmune, può determinare una riduzione dei globuli bianchi circolanti, che migrano invece verso il sito di infiammazione. Inoltre i farmaci che si usano per curare l’ipertiroidismo sono spesso causa di leucopenia; quindi, escludendo possibili patologie di interesse internistico, la sua leucopenia può essere dovuta alla patologia stessa oppure alla terapia che ipotizzo lei faccia: le consiglio di ricontrollare i valori entro un mese  e valutare eventuali cause col suo endocrinologo, spero sia stato utile e chiaro. Distinti saluti, [email protected]

Se avete altre domande per il dottor Iasevoli o altri specialisti, potete inviarle riempiendo il Form al seguente link:  Chiedi all’esperto: consulti online su Medicinalive.

Si ricorda che:  non si possone effettuare diagnosi online e neppure prescrivere terapie di alcun tipo: Medicinalive e gli esperti coinvolti in questa rubrica propongono contenuti a scopo meramente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

Foto: Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>