Noduli tiroide, quali controlli da fare?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico
“Salve, sono una donna di 58 anni. Vorrei un vostro parere riguardo un ETG TIROIDE CON COLOR DOPPLER che mi è stato eseguito proprio oggi. Sono molto preoccupata. Quali altri controlli dovrei fare per avere un quadro completo? Le analisi riguardanti la tiroide sono nella norma. Vi scrivo esattamente il referto: Tiroide con dimensioni ai limiti superiori della norma a destra e nei limiti a sinistra ( lobo dx DAP mm 17; lobo sin mm15) con profili regolari ed ecostruttura finemente disomogenea nel cui contesto si evidenziano all’attuale controllo tre formazioni nodulari. ……….

nodulo tiroide controlli

……Nel III medio si conferma la presenza di formazione solida, ipoecogena con dimensioni di mm 19,5x10x18 aumentato rispetto al controllo precedente e con vascolarizzazione periferica al color doppler (tipo II) e piccola formazione ipo-anecogena di mm5x4,7 priva di vascolarizzazione, lungo il profilo anteriore del lobo da riferire verosimilmente ad area di accumulo di colloide. Nel III inferiore si osserva la presenza di nodulo solido, isoecogeno, di mm 9,6x 8 con vascolarizzazione peri ed incostante intralesionale (tipo II-III). La trachea è in asse; non segni di gozzo immerso. Non linfoadenopatie significative in sede latero cervicale bilateralmente. Ringrazio anticipatamente per una vostra risposta. Distinti saluti.”

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema Noduli alla tiroide

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per contatti diretti Email: [email protected] cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81.

 

 “Salve, il riscontro di noduli tiroidei anche multipli è un referto molto frequente nella popolazione generale che spesso non desta alcun allarme proprio per la tendenza della ghiandola a far noduli. Il nodulo maggiore è abbastanza grande e va analizzato con agoaspirato tiroideo ogni 3 anni solo per routine e non perchè desti preoccupazione. La vascolarizzazione dei noduli è un altro referto frequente poichè la tiroide è riccamente vascolarizzato un pò ovunque. Il fatto che sia aumentato nemmeno desta preoccupazione in quanto i noduli nella loro vita possono aumentare di volume senza essere nè sintomatici nè essere pericolosi. L’altra formazione più piccola non ha significato in quanto non è altro che colloide cioè una sostanza prodotta dalla tiroide che si accumula quando si producono ormoni.

L’altro nodulo presenta vacsolarizzazione sia interna che esterna e ciò non ha nessun significato negativo poichè alcuni noduli benigni hanno vasi anche al proprio interno ma anche questa lesione seppur piccola va analizzato con agoaspirato ecoguidato. Il profilo di esami va completato con dosaggio di calcitonina abtpo e abtg. Non si preoccupi non uscirà nulla di brutto. Cordiali saluti”.

 

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

 

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post di argomenti simili:

 

Per fare altre domande al dottor Mario Francesco Iasevoli o ad altri specialisti potete consultare la lista e riempire il modulo al seguente link:  “Chiedi all’esperto: Consulti Online su Medicinalive”

 

 

 

Si ricorda che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

Foto: Thinkstock