Tsh alto ft3 ed ft4 nella norma, serve levotiroxina?

di Cinzia Iannaccio 0

Richiesta di Consulto Medico
Sono un paziente affetto da cardiomiopatia dilatativa post-ischemica. Ho avuto un infarto anteriore esteso circa 13 anni fa a 50 anni, adesso ne ho 63. A causa della ridotta frazione di eiezione ho impiantato un defibrillatore. Dopo l’impianto del defibrillatore ho iniziato la terapia con amiodrone per 2 mesi che ho interrotto a causa dell’aumento dei valori del TSH. Da tre mesi non prendo più amiodrone. I risultati degli esami di laboratorio sono i seguenti: TSH FT3 FT4 24/03/2015 10,1 2.34 0,92 21/04/2015 14,4 2,36 0,77 02/05/2015 11,4 2,41 0,75 23/06/2015 11,6 2,71 0,75. Affidandomi alla cortesia di chi legge, chiederei di sapere se debbo assolutamente iniziare la terapia di tiroxina o posso ancora aspettare visto che non mi sembra di avvertire sintomi, a parte qualche raro stato di agitazione, che non saprei se sia da ricondurre alla patologia cardiaca. E se debbo iniziare ad assumere tiroxina, c’è rischio che il medicinale possa essere causa di aritmie.

 

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema tsh alto  ft3 ed ft4 nella norma

 

 

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per appuntamenti Email: [email protected] Segreteria cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81. Si prega di utilizzare il numero telefonico ESCLUSIVAMENTE per appuntamenti e non per richieste di ulteriori consulti.

 

Salve, come saprà le alterazioni indicate dipendono dal farmaco. Ora noto che pian piano i valori stanno migliorando e comunque attualmente lei é in ipotiroidismo subclinico perciò non ha sintomi ( l’agitazione non è causata da ciò). Bisogna attendere almeno sei mesi affinché si possa valutare se l’amiodarone ha creato un danno permanente oppure solo un’alterazione momentanea. Poiché tale condizione non desta alcuna preoccupazione per la salute il mio consiglio é quello di monitorare la funzionalità tiroidea con dosaggi ogni 2 mesi e valutare la ripresa. Se i valori rimangono così come ora bisogna valutare se i sintomi iniziano a comparire altrimenti può anche non prendere nulla. Comunque con un dosaggio basso di tiroxina non si ha nessun effetto collaterale.

Cordiali saluti

 

 

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

 

 

 

Per altri consulti visita la nostra pagina specifica: “Chiedi all’esperto: Consulti online su Medicinalive

E’ doveroso ricordare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>