Mal di schiena, dolori muscolari ed articolari: i rimedi naturali se la colpa è del freddo

di Cinzia Iannaccio 4

 In Inverno è facile essere colpiti da mal di schiena o dolori muscolo- scheletrici, tutte le articolazioni sembrano incepparsi e creare fastidio. Nulla di più normale: è una delle tante reazioni fisiologiche all’abbassamento di temperatura. Quando il freddo arriva in modo repentino oppure da un ambiente caldo ci si espone per forza di cose al rigido inverno, ecco che i muscoli automaticamente tendono a contrarsi, ad irrigidirsi. Questo provoca le classiche contratture muscolari o comunque un irrigidimento involontario del corpo che alla lunga può provocare infiammazione e dolore. Ma allora che fare?

Ovviamente prevenire cercando di evitare gli sbalzi di temperatura, magari vestendosi “a cipolla” per andare in ufficio ed utilizzando sciarpe e cappelli molto caldi in lana o in pile. Per chi è soggetto anche a dolori ai reni tipici del freddo, una fascia lombare non farà male. Non bisogna preoccuparsi di sembrare poco eleganti o freddolosi, evitare un mal di schiena vale la pena di tutto ciò. Certo è che muscoli ed articolazioni allenati rispondono meno violentemente alle temperature rigide, quindi la prevenzione principale consiste nell’avere un fisico allenato. Del resto, fare sport fa comunque bene alla salute! E per gli irriducibili pigroni? O per coloro che comunque sono già bloccati da dolori articolari o muscolari? “Calore” è la parola chiave: in farmacia è possibile acquistare fasce da applicare nelle varie zone del corpo, ad esempio sui reni, nella zona lombare o in quella cervicale. Una contrattura in questa zona può provocare anche forti mal di testa, magari complicati da altri sintomi tipici del raffreddore o dalla sinusite.

Un rimedio della nonna? Ma la classica borsa calda ovviamente! Oppure il phon: occorre mandare calore (non diretto sulla pelle, si rischia una scottatura) verso la parte dolente, protetti ad esempio da un asciugamano, massaggiando nel tentativo di sciogliere il muscolo, finché questo non si è decontratto.  Molto utile può essere una seduta di chiropratica o da un bravo osteopata e tra i rimedi naturali invece è possibile trovare l’arnica, in  crema da applicare localmente o nelle classiche micro compresse dell’omeopatia, prive di effetti collaterali. Vanno evitati invece i farmaci antidolorifici ed antinfiammatori, quanto più possibile, perché alla lunga possono dare delle complicanze e non sono tollerabili per tutti, provocando spesso bruciori di stomaco. Quando il mal di schiena è causato dal freddo, in genere passa in pochi giorni, quindi è meglio non imbottirsi di medicinali.

Di seguito, altri articoli in tema:

Mal di schiena: che fare

Mal di schiena: prevenzione e cure

Mal di schiena e lavoro al computer

La chirurgia per il mal di schiena

Chiropratica, cos’è e a cosa serve

Commenti (4)

  1. e quando invece è colpa del letto? Cosa poter fare? Io ho da acquistare un materasso nuovo ( non ancora ) e quello attuale è molto morbido e le posso assicurare che ci dormo male. Nel frattempo che acquisto quello nuovo, come posso ovviare al mal di schiena? Grazie mille.

  2. @ eiaculazione precoce:
    Banalmente come si faceva una volta forse: mettendo una tavola di legno tra il materasso e la rete! Per il resto…..approfitti del Natale e metta ilmaterasso nuovo nella lista dei regali!;0)

  3. se se , mirtillo nero.. ma và là.. ve lo dico io la SUPER-CURA veloce! e nemmeno pericolosa x la salute, infatti è una crema meravigliosa, fatta di acidi grassi ma che hanno un’effetto migliore del voltaren crema o del volfast, che sono leggermente tossici per l’organismo, se usati indiscriminatamente. Allora, prendete penna e foglio, perchè questa è una pomata 1:SANA, 2,VELOCE nel far SPARIRE completamente il dolore e costa molto meno di pomate all’arnica e mirtilli, che sono molto lente nel procurarvi un seppur minimo sollievo. La crema si chiama EFEDRIL. Giuro SOLENNEMENTE che non ve ne separerete mai più!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>