Pillola anticoncezionale, sicura ma il prezzo è alto

di Cinzia Iannaccio Commenta

 E’ la pillola il metodo anticoncezionale preferito dalle donne europee, ma il prezzo è considerato troppo alto. E’ questo ciò che è emerso dal sondaggio sull’uso della pillola anticoncezionale condotto da ONDa (Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna) e dal sito ALFemminile. Il farmaco è ampliamente il più utilizzato oltre ad essere il preferito. In Italia è scelta dal 59% delle donne ed anche nel resto d’Europa, la percentuale non scende mai sotto il 50%. I motivi sono diversi.

La pillola, il miglior metodo anticoncezionale

La pillola è dunque considerato il miglior anticoncezionale dalle donne. I motivi essenzialmente si basano sulla facilità di assunzione, sull’efficacia e dunque la sicurezza contraccettiva. Oltre che la semplicità di comprensione delle istruzioni d’uso. Gli italiane inoltre in questo sondaggio si sono dimostrate anche particolarmente attente alla loro salute: il 70% delle intervistate ha rivelato come la pillola anticoncezionale sia fondamentale per regolarizzare il ciclo mestruale. Un’arma importante anche per correggere alcuni effetti collaterali del ciclo mestruale irregolare, come la diminuzione dei dolori mestruali o l’acne. In realtà però questi aspetti sono stati poco considerati dalle donne nel sondaggio, che in pratica li hanno valutati più come falsi miti che altro. Certo è che si tratta di esperienze personali e percentuali e molto dipende dalle motivazioni che hanno spinto le donne ad assumere la pillola oltre l’aspetto meramente contraccettivo: è innegabile infatti che la pillola sia per molti aspetti terapeutica.

Pillola anticoncezionale, effetti collaterali e prezzo

Non mancano però gli effetti collaterali come per tutti i farmaci: ancora le donne lamentano cellulite, aumento di peso, calo del desiderio sessuale, mal di testa. Bisogna dire che in commercio attualmente ci sono tante pillole anticoncezionali, molto diverse tra loro ed adattabili ad ogni donna e risposta fisiologica: dalle monofasiche alle trifasiche, dal Diane a Klaira passando per Estinette, tanto per fare degli esempi. Insomma se si vuole, con l’aiuto di un ginecologo è possibile trovare quella giusta che non dia effetti collaterali. Personalmente? Ne ho provate quattro prima di trovare quella giusta! Tutte le donne europee concordano però su un fatto negativo essenziale: la pillola anticoncezionale è troppo costosa. Qualche esempio?

  • Yaz € 16.20
  • Yasmin € 14.90
  • Yasminelle € 15.90
  • Klaira € 18.30 (un blister-cura per un mese- acquistato in confezione multipla di 6 blister)
  • Estinette, e’ una pillola “generica” e costa solo (rispetto alle altre) 7 euro circa.

Per tutte queste formulazioni è comunque sempre necessaria almeno in Italia la presentazione di una ricetta medica, altro neo per molte donne. Personalmente, come pure gli autori del sondaggio in questione, è opportuno ricordare che la pillola protegge da gravidanze indesiderate, ma non da malattie veneree, per le quali è sempre meglio utilizzare il preservativo. E voi amiche di Medicinalive che ne pensate? La pillola è troppo costosa?

[poll id=”34″]

Fonte: ONDa

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>