Piedi e caviglie gonfie, 7 cose da fare

di Valentina Cervelli Commenta

Cosa fare in caso di piedi e caviglie gonfie? Si tratta di un problema comune, soprattutto tra le donne, che consiste nell’accumulo di liquidi nello spazio interstiziale delle cellule. Il calore estivo, lo stare troppo tempo in piedi, possono portare anche le persone sane a sperimentare questo disturbo. Vediamo insieme come combattere naturalmente questa problematica quando la stessa non è causata da patologie.

1. Camminare

Il camminare spesso, ed in generale il movimento, favoriscono la circolazione sanguigna delle gambe. L’atto stesso del poggiare il piede crea una spinta verso l’alto chiamata “pompa plantare” che dà modo ai liquidi di risalire verso l’alto. E’ per questo motivo che il camminare porta ad una diminuzione del gonfiore di piedi e caviglie.

2. Scarpe giuste

Anche le scarpe possono essere colpevoli, se non adatte, di piedi gonfi e caviglie affaticate. Soprattutto d’estate quando si tende ad indossare con più frequenza infradito o sandali bassi. Esse non consentono di sfruttare la spinta causata dalla pompa plantare mentre si cammina, aggiungendo alla vasodilatazione tipica delle alte temperature, un ulteriore fattore disturbante. Non si deve dire di no per forza alle scarpe aperte, ma è sempre bene che vengano utilizzate con un plantare e con un minimo di tacco.

3. Camminare nell’acqua

Camminare nell’acqua favorisce la circolazione sanguigna. Se si ha la possibilità di farlo, al mare o in piscina è bene approfittarne.

4.  No ai vestiti stretti

Contro il fenomeno delle gambe gonfie può essere utile anche l’indossare abiti che non comprimano l’addome: quest’ultimi infatti tendono a rallentare la circolazione sanguigna e il drenaggio di liquidi.

 5. Massaggi drenanti e piediluvi

Massaggiare in modo circolare le gambe, favorendo il drenaggio dei liquidi attraverso l’uso di creme specifiche può aiutare a combattere la ritenzione idrica. E’ consigliato rivolgersi a dei professionisti per ottenere risultati più evidenti. Anche il pediluvio freddo può aiutare a sgonfiare i piedi grazie al processo della vasocostrizione.

6. Dormire con le gambe alzate

Contro i piedi e le caviglie gonfie un metodo ottimale per contrastare il disturbo è quello di dormire con le gambe leggermente sollevate. Ma attenzione: è bene sollevare il materasso con un supporto. L’utilizzo di un cuscino sotto i piedi crea un “blocco” nella vena poplitea a causa del ginocchio sospeso nel vuoto, ottenendo l’effetto contrario a quello ricercato.

7. Dieta sana

Anche ciò che mangiamo può aiutarci a combattere il problema dei piedi gonfi: basta dire di no ad insaccati e cibi ricchi di sodio e favorire il consumo di frutta e verdura.

Fonte | Health and Natural World – Progressive Health

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>