Difficoltà erezione, varicocele, valori testosterone: andrologo risponde

di Cinzia Iannaccio 2

La difficoltà d’erezione può dipendere da numerosi fattori, molto diversi anche a seconda dell’età. In un ragazzo molto giovane possono dipendere dal varicocele di primo grado? E quali i giusti valori di testosterone? Al Consulto Medico Online di oggi risponde l’andrologo Dottoor Mario Francesco Iasevoli.

Richiesta di Consulto Medico

“Buongiorno, sono un ragazzo di 26 anni che da circa un anno e mezzo ho problemi nell’ottenere erezioni (meno turgide e periodo refrattario molto lungo), in particolar modo noto una quasi totale assenza di erezioni mattutine. Al che ho deciso di consultare un andrologo il quale durante la visita, mi ha diagnosticato un varicocele e mi ha consigliato di effettuare un ecocolordoppler testicolare che ha dimostrato come sia di scarso rilievo clinico (I grado). Dopo di che, mi ha consigliato alcuni dosaggi ormonali, dei quali riportò i risultati: FSH 1.31 mlU/ml (1,70-12,00) LH 1,62 mlU/ml (1.10-7,00) PROLATTINA 25mg/ml (3-25) TESTOSTERONE: 5,60 mg/ml (3-10,60) Ho portato i risultati al l’endocrinologo il quale mi ha tranquillizzato dicendo i che i valori vanno bene e che non è il caso di effettuare uno spermiogramma di controllo xkè non c’è un minimo sospetto che possa esserci una ipofertilità. Sono un po’ perplesso, vorrei un vostro parere sui valori che sopra ho esposto, mi sembrano bassi lh e fsh, così come il valore del testosterone mi sembra basso x la mia età. Aspetto Vostra risposta, Vi ringrazio anticipatamente x la disponibilità. Cordiali saluti”

 

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche e Andrologia

Tipo di Problema: Esami ormoni sessuali e difficoltà d’erezione

 

La risposta è affidata al dottor Mario Francesco Iasevoli medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo e   disturbi della sfera sessuale maschile.

” Salve, il suo varicocele è di I grado, cosa che è di frequente riscontro in un ragazzo di giovane età e che non desta nessuna preoccupazione e che in nessun modo può incidere nè sulla fertilità nè sulla potenza sessuale. L’assenza o difficoltà di erezioni mattutine non deve destare preoccupazioni perchè non sempre si verificano. Le erezioni spontanee durante il sonno devono essere pari a 3 o superiori, ma possono verificarsi in ogni momento della notte. Per verificare se la funzione erettile è conservata si effettua un test chiamato Rigiscan che permette di misurare frequenza e qualità delle erezioni spontanee. I suoi valori ormonali sono nella norma, concordo col collega e le sue perplessità sono infondate. Manca solo un dosaggio del diidrotestosterone che completerebbe il quadro. I sintomi che lei denuncia possono dipendere da molti fattori come stress, abitudini di vita, disagi psicologici ecc. Le consiglio di stare tranquillo e magari parlare con un sessuologo, completi gli esami con eco peniena, Rigiscan e dosaggio del DHT. Ne parli col suo andrologo che se concorderà le potrà prescrivere gli accertamenti su indicati. Spero di essere stato di aiuto. Cordiali saluti. [email protected]

Per esporre altri vostri quesiti al dottor Iasevoli o ad altri specialisti compilate il form ed inviate la vostra richiesta: “Chiedi all’esperto: Consulti Online su Medicinalive”

Si ricorda che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

Foto: Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>