Amnesia

di Marco Mancini 2

Amnesia

L’amnesia, o perdita della memoria, è la dimenticanza insolita. La causa determina se l’amnesia arriva lentamente o improvvisamente, e se è temporanea o permanente. Il normale processo di invecchiamento può portare a problemi di apprendimento di nozioni nuove o che richiedono un tempo più lungo per ricordare il materiale appreso. Tuttavia, non porta alla perdita di memoria a meno di gravi malattie.

CAUSE: Le più comuni sono:

  • Invecchiamento;
  • Alcolismo;
  • Morbo di Alzheimer;
  • Danni cerebrali a causa di malattie o lesioni;
  • Crescite nel cervello (causate da tumori o infezioni);
  • Infezioni cerebrali come la malattia di Lyme o la sifilide;
  • Depressione o trauma emotivo;
  • Farmaci come i barbiturici o benzodiazepine;
  • Terapia elettroconvulsiva (specialmente se a lungo termine);
  • Encefalite di qualsiasi tipo (herpes, West Nile, Eastern Equine);
  • Anestetici generali come alotano, isoflurano, e fentanil;
  • Traumi o lesioni alla testa;
  • Isteria, spesso accompagnata da confusione;
  • Malattia che provoca la perdita di cellule nervose (malattie neurodegenerative);
  • Problemi nutrizionali (carenza di vitamine come la vitamina B12 bassa);
  • Attacchi epilettici;
  • Ictus o attacco ischemico transitorio;
  • Amnesia globale transitoria;
  • Intervento chirurgico al lobo temporale del cervello.

DIAGNOSI: Il medico dovrà eseguire un esame approfondito ed investigherà sulla storia medica. Questo può richiedere domande a familiari e amici sul tipo di amnesia, il grado, se la persona inventa storie per coprire l’amnesia, per quanto un episodio dura e altri fattori aggravanti o scatenanti. Inoltre le domande possono vertere sulle abitudini, come l’alcolismo o l’uso di droghe, sull’alimentazione o su altre malattie curate in quel periodo.

L’esame fisico comprende un esame dettagliato del pensiero e test della memoria, e un esame del sistema nervoso. I test diagnostici che possono essere eseguiti sono:

  • Esami del sangue per malattie specifiche che si sospettano (come vitamina B12 bassa o malattie della tiroide);
  • Angiografia cerebrale;
  • Test cognitivi (test psicometrici);
  • Tomogragia Computerizzata o Risonanza Magnetica della testa;
  • Elettroencefalogramma;
  • Puntura lombare.

TERAPIA: La famiglia deve fornire un sostegno. L’orientamento alla realtà è consigliato con musica e supporto familiare con oggetti o foto, per aiutare la persona ad orientarsi. Alcune persone possono avere bisogno di sostegno per imparare di nuovo. Eventuali piani di trattamento dovrebbe essere prescritti dal medico. Le strutture di assistenza, come le case di cura, devono essere considerate per persone le cui esigenze fondamentali non possono essere soddisfatte in altro modo, o la cui sicurezza o la nutrizione è in pericolo.

Contattare un medico se avete qualche inspiegabile perdita di memoria.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>