Cancro della pelvi renale (cancro dell’uretere)

di Marco Mancini Commenta

Cancro della pelvi renale (cancro dell’uretere)

Il cancro della pelvi renale o dell’uretere è il cancro che si forma nella pelvi o nel tubo che porta l’urina dal rene alla vescica.

CAUSE: Il cancro può crescere nel sistema di raccolta delle urine, ma è raro. Come gruppo, i tumori della pelvi renale e dell’uretere rappresentano non più del 5% di tutti i tumori del rene e del tratto urinario superiore. Colpisce gli uomini più spesso delle donne ed è più comune nelle persone di età superiore ai 65 anni. I tumori della pelvi renale e dell’uretere sono solitamente tumori a cellule di transizione. Circa il 10% sono carcinomi a cellule squamose. Le cause di questo tumore non sono completamente note. A lungo termine, l’irritazione dei reni da sostanze nocive può essere un fattore di rischio. Questa irritazione può essere causata da:

  • Nefropatia Analgesica;
  • L’esposizione a certi coloranti e sostanze chimiche usate per la fabbricazione di prodotti in cuoio, tessuti, plastica e gomma;
  • Fumo.

I pazienti con una storia di cancro della vescica sono a rischio.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Mal di schiena;
  • Sangue nelle urine;
  • Bruciore, dolore o disagio con la minzione;
  • Urine scure o color ruggine;
  • Stanchezza;
  • Dolore al fianco;
  • Necessità di urinare frequentemente durante la notte;
  • Perdita di peso involontaria;
  • Elevata frequenza o urgenza urinaria;
  • Esitazione urinaria.

DIAGNOSI: Un medico esaminerà l’addome con il tatto. Raramente troverà una massa o gonfiore ai reni. Il paziente può avere sangue nelle urine. Un esame emocromocitometrico completo (CBC), può mostrare l’anemia. Le cellule tumorali possono essere visualizzate nelle seguenti prove:

  • Citologia urinaria (esame al microscopio delle cellule), scattate durante una cistoscopia;
  • Citologia urinaria prelevata da un campione di urina.

Il tumore, o segni di ostruzione delle vie urinarie, possono essere visualizzati con:

  • Tomografia computerizzata addominale;
  • Pielogramma per via endovenosa;
  • Ecografia renale;
  • Risonanza Magnetica dell’addome;
  • Scan renale.

Una radiografia, TAC o risonanza magnetica in altre aree del corpo può dimostrare che il cancro si è diffuso.

TERAPIA: L’obiettivo del trattamento è quello di eliminare il cancro. Un intervento chirurgico per rimuovere tutto o parte del rene (nefrectomia) è di solito raccomandato. Ciò può includere la rimozione da parte della vescica e dei tessuti attorno ad essa, o dei linfonodi. Se il tumore è nell’uretere, può essere possibile rimuoverlo mantenendo il rene. Quando il cancro si è diffuso al di fuori del rene o dell’uretere, la chemioterapia viene spesso utilizzata. Poiché questi tumori sono simili ad una forma di cancro alla vescica, sono curati con un tipo simile di chemioterapia.

PROGNOSI: La guarigione varia a seconda della posizione del tumore e se il cancro si è diffuso. Il cancro nel rene o nell’uretere può essere curato con la chirurgia. Il cancro che si è diffuso ad altri organi di solito non è curabile. Tuttavia, ci sono delle eccezioni. Possibili complicazioni possono essere:

  • Insufficienza renale;
  • Diffusione locale del tumore, con un aumento del dolore;
  • Diffusione del cancro.

Contattare un medico se si hanno i sintomi sopra elencati.

PREVENZIONE: Seguite il consiglio del vostro medico per quanto riguarda i farmaci, compresi analgesici. Smettere di fumare ed indossare equipaggiamento protettivo se si può essere esposti a sostanze che sono tossiche per i reni.

Fonti: [National Comprehensive Cancer Network Clinical Practice Guidelines in Oncology: vescica cancro, compreso tratto superiore dell’apparato Tumori uroteliali e carcinoma della prostata. National Comprehensive Cancer Network, 2008; http://health.nytimes.com/health/]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>