Ipomelanosi

di Marco Mancini 1

Ipomelanosi

L’ipomelanosi, detta anche ipomelanosi di ito o incontinentia pigmenti achromians (da non confondere con l’incontintia pigmenti), è una malformazione congenita rara che provoca chiazze insolite di colore chiaro (ipocromiche) sulla pelle e possibili problemi neurologici e scheletrici.

CAUSE: La causa è sconosciuta. La malattia è leggermente più comune nelle ragazze che nei ragazzi.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Occhi storti (strabismo);
  • Aumento dei peli sul corpo (irsutismo);
  • Scoliosi;
  • Convulsioni;
  • Macchie striate e circolari o chiazze sulla pelle delle braccia, gambe e metà del corpo;
  • Diversi gradi di ritardo.

DIAGNOSI: Un esame alla lampada di Wood delle lesioni cutanee può aiutare a confermare la diagnosi. Il medico può anche raccomandare l’analisi cromosomica o un ulteriore gruppo di controlli medici per scoprire eventuali problemi connessi.

TERAPIA: Non esiste alcun trattamento per l’ipopigmentazione. Il trattamento consiste nel curare i sintomi specifici man mano che essi si presentano. Alcuni cosmetici o indumenti particolari possono essere utilizzati per coprire le macchie ipopigmentate, se lo si desidera. Le convulsioni, la scoliosi e altri problemi sono trattati come necessario.

PROGNOSI: Ciò che accade dipende dal tipo e dalla gravità dei sintomi che si sviluppano. Nella maggior parte dei casi, il pigmento della pelle torna alla normalità dopo un certo periodo di tempo. Possibili complicazioni possono essere:

  • Disagi e problemi di deambulazione a causa della scoliosi;
  • Stress emotivo legato all’aspetto fisico;
  • Ritardo mentale;
  • Convulsioni e conseguenti infortuni e ferimenti possibili.

Contattare un medico se il bambino presenta una forma insolita di colorazione della pelle.

[Fonte: New York Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>