Leishmaniosi

di Marco Mancini 1

Leishmaniosi

La leishmaniosi è una malattia parassitaria diffusa dal morso dei flebotomi.

CAUSE: Ci sono diverse forme di leishmaniosi. La leishmaniosi cutanea colpisce la pelle e le membrane mucose. Piaghe della pelle di solito iniziano nella sede del morso. Possono durare mesi o anni prima di guarire da sole. In alcune persone, le ferite possono svilupparsi sulle membrane mucose.

La leishmaniosi sistemica, o viscerale, invece interessa l’intero corpo. Questa forma si verifica da 2 a 8 mesi dopo il morso, tanto che la maggior parte delle persone non lo ricordano più. Questa forma può portare a complicazioni mortali. I parassiti danneggiano il sistema immunitario, riducendo il numero di cellule che combattono la malattia. I casi di leishmaniosi sono stati riportati in tutti i continenti tranne in Oceania e Antartide.

SINTOMI: La leishmaniosi cutanea colpisce la pelle e talvolta le mucose. I sintomi possono includere:

  • Piaghe della pelle, che può diventare un ulcera cutanea che guarisce molto lentamente;
  • Ulcere sulla bocca, lingua, gengive, labbra, naso e interno del naso;
  • Naso chiuso, naso che cola e sangue dal naso;
  • Difficoltà di respirazione;
  • Difficoltà di deglutizione.

L’infezione sistemica viscerale nei bambini di solito inizia improvvisamente con vomito, diarrea, febbre e tosse. Gli adulti di solito hanno la febbre da 2 settimane a 2 mesi, insieme a sintomi quali affaticamento, debolezza e perdita di appetito. La debolezza aumenta man mano che la malattia peggiora. Altri sintomi sistemici della leishmaniosi viscerale possono includere:

  • Malessere addominale;
  • Tosse (bambini);
  • Diarrea (bambini);
  • La febbre che dura per settimane, può andare e venire ciclicamente;
  • Sudore notturno;
  • Pelle a scaglie grigie e scure;
  • Diradamento dei capelli;
  • Vomito (bambini);
  • Perdita di peso.

DIAGNOSI: Un esame fisico può mostrare i segni di un ingrossamento della milza, fegato e linfonodi. Il paziente può essere stato morso da flebotomi, o era in una zona conosciuta per la leishmaniosi. I test che possono essere fatti per diagnosticare la condizione sono:

  • Biopsia della milza;
  • Biopsia del midollo osseo;
  • Test di agglutinazione diretta;
  • Test indiretto a immunofluorescenza;
  • Biopsia linfonodale;
  • Montenegro test cutaneo;
  • Biopsia della pelle;
  • Esame emocromocitometrico completo;
  • Livelli sierici di immunoglobuline;
  • Proteine ​​sieriche;
  • Albumina sierica;
  • Test sierologici.

TERAPIA: I composti contenenti antimonio sono i principali farmaci utilizzati per trattare la leishmaniosi. Questi includono:

  • Meglumina antimonate;
  • Sodio stibogluconate.

Altri farmaci che possono essere utilizzati sono:

  • Amfotericina B;
  • Fluconazolo;
  • Pentamidina.

La chirurgia plastica può essere necessaria per correggere la deformazione causata da ferite sul viso (leishmaniosi cutanea). I pazienti con farmaco-resistenza con leishmaniosi virale potrebbero aver bisogno di una splenectomia (asportazione della milza).

PROGNOSI: I tassi di guarigione sono alti con la medicina appropriata. I pazienti devono essere curati prima che il danno al sistema immunitario si verifichi. La leishmaniosi cutanea può portare a deturpazioni. La morte è in genere causata da complicanze (come infezioni di altro tipo), piuttosto che dalla malattia stessa. La morte avviene spesso entro 2 anni. Possibili complicazioni possono essere:

  • Infezioni mortali a causa di danni al sistema immunitario;
  • Deturpazione del volto;
  • Emorragia.

Contattare un medico se si hanno i sintomi della leishmaniosi dopo aver visitato una zona in cui si sa che la malattia è presente.

PREVENZIONE: Prevenire punture dei flebotomi è la forma più immediata di protezione. È possibile evitare un morso con:

  • Repellenti per insetti;
  • Indossare indumenti protettivi;
  • Zanzariere alle finestre;
  • Zanzariere intorno al letto (in zone dove la malattia si verifica).

Le misure di sanità pubblica per ridurre la popolazione dei flebotomi sono importanti. Non ci sono vaccini preventivi o farmaci per la leishmaniosi.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>