Polineuropatia sensomotoria

di Marco Mancini 19

Polineuropatia sensomotoria

La polineuropatia sensitivo-motoria, o sensomotoria, è una diminuzione del movimento o della capacità di sentire (sensibilità).

CAUSE: La polineuropatia è una malattia di nervi. La polineuropatia sensitivo-motoria è un danno ai nervi del cervello o del midollo spinale chiamata neuropatia periferica. E’ un processo a livello sistemico che danneggia le cellule nervose, le fibre nervose (assoni), e le coperture dei nervi (guaina mielinica). I danni al rivestimento della cellula nervosa causano il rallentamento dei segnali nervosi. I danni alla fibra nervosa o cellula nervosa possono portare l’intero nervo a smettere di funzionare.

Il danno ai nervi può essere causato da:

  • Condizioni che fanno pressioni sui nervi;
  • Diminuzione del flusso sanguigno;
  • Malattie che distruggono il tessuto connettivo che tiene insieme le cellule e i tessuti;
  • Gonfiore (infiammazione).

Possibili cause di polineuropatia sensitivo-motoria sono:

  • Neuropatia alcolica;
  • Neuropatia cronica infiammatoria;
  • Neuropatia diabetica;
  • Neuropatia farmaco-correlata;
  • Sindrome di Guillain-Barre;
  • Mancanza della vitamina (vitamina B12 ed altre).

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Diminuzione della sensibilità in ogni zona del corpo;
  • Difficoltà di deglutizione;
  • Difficoltà con le braccia o le mani;
  • Difficoltà con le gambe o i piedi;
  • Difficoltà a camminare;
  • Intorpidimento, perdita di sensibilità alle braccia o alle gambe;
  • Dolore, bruciore, formicolio, sensazioni anomale in qualsiasi zona del corpo;
  • Debolezza del viso, braccia o gambe, o in qualsiasi zona del corpo.

I sintomi possono svilupparsi lentamente nel corso di settimane o anni e di solito si verificano su entrambi i lati del corpo.

DIAGNOSI: Un esame può presentare:

  • Riflessi ridotti o assenti;
  • Atrofia muscolare;
  • Contrazione muscolare (fascicolazioni);
  • Debolezza muscolare;
  • Paralisi;
  • Problemi con il movimento e la sensibilità.

I test possono includere:

  • Test di attività elettrica dei muscoli (Elettromiogramma);
  • Analisi del sangue;
  • Test di conduzione nervosa;
  • Raggi-X.

TERAPIA: Gli obiettivi del trattamento sono:

  • Trovare la causa;
  • Controllo dei sintomi;
  • Tentativo di far diventare il paziente auto-sufficiente.

Il trattamento può includere:

  • Modifica dei farmaci (come alcuni trattamenti per l’HIV) se sono la causa del problema;
  • Controllare i livelli di zucchero nel sangue;
  • Non bere alcool;
  • L’assunzione di integratori nutrizionali giornalieri.

Per tentare di ottenere l’auto-sufficienza, il paziente dovrà fare:

  • Esercizi e riabilitazione;
  • Terapia occupazionale;
  • Trattamenti ortopedici;
  • Fisioterapia;
  • Utilizzare sedie a rotelle o stampelle.

La sicurezza è una considerazione importante per le persone con una neuropatia. La mancanza di controllo muscolare e la diminuita sensibilità possono aumentare il rischio di cadute o di altre lesioni. Se avete difficoltà di movimento, si considerino le seguenti misure di sicurezza:

  • Tenere le luci accese;
  • Eliminare gli ostacoli (ad esempio mettendo per terra tappeti per evitare di scivolare sul pavimento);
  • Controllare la temperatura dell’acqua prima di fare il bagno;
  • Utilizzare ringhiere;
  • Indossare scarpe protettive (come quelle con dita chiuse e tacchi bassi);
  • Controllare i piedi (o un’altra area interessata), per controllare eventuali contusioni o altre lesioni che possono non essere notate, ma possono infettarsi;
  • Controllare l’interno delle scarpe per evitare il rischio di ferire i piedi;
  • Visitare un podologo per ridurre il rischio di lesioni ai piedi;
  • Evitare di appoggiarsi sui gomiti, ginocchia, o in altre posizioni che mettono pressione prolungata su determinate zone del corpo.

I farmaci usati per curare questa condizione sono:

  • Antidolorifici e analgesici per controllare il dolore (nevralgia);
  • Anticonvulsivanti (fenitoina, carbamazepina, Neurontin) o antidepressivi triciclici per ridurre il dolore lancinante.

Evitare di prendere gli antidolorifici quando possibile, o usarli solo quando necessario. Mantenere il corpo in posizione corretta può aiutare a controllare il dolore.

PROGNOSI: È possibile recuperare pienamente dalla neuropatia periferica, se il vostro medico riesce a trovare la causa e curarla con successo, e se il danno non pregiudica l’intera cellula nervosa. L’importo della disabilità varia. Alcune persone non hanno alcun handicap, mentre altre hanno una perdita parziale o totale di movimento, funzione, o sensibilità. Il dolore neuropatico può essere scomodo e può durare per lungo tempo. Occasionalmente la polineuropatia sensitivo-motoria causa gravi sintomi, a volte letali.

Possibili complicazioni possono essere:

  • Deformità;
  • Difficoltà di deglutizione;
  • Parziale o totale perdita di controllo sul movimento;
  • Parziale o totale perdita di sensibilità;
  • Ricorrenti lesioni inosservate in qualunque parte del corpo.

Contattare un medico se si ha perdita di movimento o non si sente una parte del vostro corpo. La diagnosi precoce ed il trattamento aumentano la possibilità di controllare i sintomi.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.