Polmonite da Pneumocystis carinii

di Marco Mancini Commenta

Polmonite da Pneumocystis carinii

La polmonite da Pneumocystis carinii è una infezione fungina dei polmoni.

CAUSE: Questo tipo di polmonite è causata dal fungo Pneumocystis jirovecii. Questo fungo è comune nell’ambiente e non causa la malattia in persone sane. Tuttavia, può provocare un’infezione polmonare in persone con un sistema immunitario indebolito a causa di:

  • Cancro;
  • Uso cronico di corticosteroidi o altri farmaci che indeboliscono il sistema immunitario;
  • HIV/AIDS;
  • Trapianto di midollo osseo o di organo.

Si tratta di un’infezione relativamente rara precedente all’epidemia di AIDS. Prima che l’uso degli antibiotici preventivi fosse adottato per la condizione, la maggioranza delle persone con AIDS la sviluppava.

SINTOMI: La polmonite da Pneumocystis in pazienti con AIDS di solito si sviluppa lentamente nell’arco di giorni o settimane o addirittura mesi, ed è meno grave. Le persone con la polmonite da Pneumocystis che non hanno l’AIDS di solito si ammalano più velocemente e hanno una fase più acuta. I sintomi includono:

  • Tosse – spesso mite e secca;
  • Febbre;
  • Rapida respirazione;
  • Mancanza di fiato – in particolare con attività (sforzo).

DIAGNOSI: Per diagnosticare la malattia saranno necessarie:

  • Analisi del gas nel sangue;
  • Broncoscopia;
  • Biopsia polmonare;
  • Raggi-X del torace;
  • Esame dell’espettorato per verificare la presenza del fungo.

TERAPIA: Gli antibiotici possono essere somministrati per via orale o via endovenosa, a seconda della gravità della malattia. Alle persone con bassi livelli di ossigeno e malattia da moderata a grave vengono prescritti anche i corticosteroidi.

PROGNOSI: La polmonite da Pneumocystis può essere pericolosa per la vita, causando insufficienza respiratoria che può portare alla morte. Le persone con questa condizione hanno bisogno di un trattamento precoce ed efficace. Per le persone con AIDS, l’uso a breve termine dei corticosteroidi è ridotto. Possibili complicazioni possono essere:

  • Effusione pleurica (molto rara);
  • Pneumotorace (polmone collassato);
  • Insufficienza respiratoria.

Contattare un medico se si ha un sistema immunitario indebolito a causa di AIDS, cancro, trapianto o corticosteroidi, o se si sviluppa tosse, febbre o respiro affannoso. Molte infezioni possono causare sintomi simili, così il medico deve escludere infezioni opportunistiche come la Pneumocystis.

PREVENZIONE: La terapia preventiva è consigliata per i pazienti con:

  • AIDS che hanno una conta CD4 inferiore a 200;
  • Trapianto di midollo osseo;
  • Trapianto di organi;
  • Corticosteroidi ad alto dosaggio a lungo termine;
  • Precedenti episodi di questa infezione.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>