Rabdomiosarcoma

di Marco Mancini 1

Rabdomiosarcoma

Il rabdomiosarcoma è un cancro del tessuto molle visto più spesso nei bambini. Le sedi più comuni sono le strutture della testa e del collo, il tratto urogenitale, e le braccia o le gambe.

CAUSE: La causa del rabdomiosarcoma è sconosciuta. Si tratta di un tumore raro, con poche centinaia di casi all’anno nel mondo. Alcuni bambini con difetti alla nascita sono a maggior rischio, e una mutazione genetica eleva il rischio. Tuttavia, la stragrande maggioranza dei bambini con rabdomiosarcoma non hanno fattori di rischio noti.

SINTOMI: I più comuni sono sanguinamento, congestione, problemi di deglutizione, o problemi neurologici se si prolunga al cervello. I tumori alla vagina possono essere visibilmente sporgenti dall’apertura della vagina. I tumori della vescica e della vagina possono causare ostruzione delle vie urinarie o intestinali. I tumori nei muscoli possono apparire come un grumo doloroso che spesso si pensa possa essere una lesione. Tuttavia, non vanno via, ma continuano a crescere, anche se non possono continuare ad essere dolorosi.

La diagnosi di rabdomiosarcoma è spesso ritardata a causa della mancanza di sintomi, e poiché il tumore può apparire al tempo stesso come una ferita recente. La diagnosi precoce è importante perché il rabdomiosarcoma è un tumore aggressivo che si diffonde rapidamente.

DIAGNOSI: Gli esami saranno:

  • Biopsia del tumore;
  • TAC del torace;
  • TAC del sito del tumore;
  • Biopsia del midollo osseo (può mostrare se il tumore si è diffuso);
  • Scintigrafia ossea;
  • Risonanza magnetica del sito del tumore;
  • Puntura spinale, per controllare la diffusione nel cervello, a seconda della sede del tumore;
  • Approfondito esame fisico.

TERAPIA: L’esatto trattamento dipende dalla sede e dal tipo di rabdomiosarcoma. Questo tumore dev’essere curato in un centro specializzato. In generale, la chirurgia e la radioterapia sono usate per curare il sito primario del tumore, mentre la chemioterapia è utilizzata per curare la malattia in tutti i siti del corpo. La chemioterapia è una parte essenziale del trattamento per prevenire l’ulteriore diffusione del cancro. Molti farmaci chemioterapici diversi sono attivi contro il rabdomiosarcoma. Alcuni di essi sono:

  • Vincristina;
  • Actinomicina-D;
  • Ciclofosfamide (Cytoxan);
  • Doxorubicina (Adriamicina);
  • Melfalan;
  • Ifosfamide;
  • Etoposide;
  • Topotecan

PROGNOSI: Mentre il trattamento aggressivo è in genere necessario, la maggior parte dei bambini con rabdomiosarcoma sopravvive a lungo termine. Possibili complicazioni possono essere:

  • Effetti collaterali della chemioterapia;
  • Situazione in cui la chirurgia non è possibile;
  • Metastasi.

Contattare un medico se il vostro bambino ha i sintomi del rabdomiosarcoma.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

  • Marco

    Per una conoscenza del rabdomiosarcoma pediatrico esiste anche un video molto chiaro e interessante realizzato da due fra i maggiori esperti italiani
    http://vimeo.com/41230115