Sindrome di Meniere

di Marco Mancini 1

Sindrome di Meniere

La sindrome di Meniere è una malattia dell’orecchio interno che colpisce l’equilibrio e l’udito.

CAUSE: L’orecchio interno ha dei canali pieni di liquido chiamati canali semicircolari, o labirinti. I canali, con un nervo del cranio, aiutano ad interpretare la posizione del corpo e mantenere l’equilibrio. La sindrome di Meniere si verifica quando una parte del canale, chiamato sacco endolinfatico, si gonfia. Questo sacco aiuta a filtrare e rimuovere il liquido nei canali semicircolari.

La causa esatta della malattia è sconosciuta. In alcuni casi, può essere collegata a:

  • Lesioni alla testa;
  • Infezioni dell’orecchio medio;
  • Sifilide.

Altri fattori di rischio includono:

  • Allergie;
  • Abuso di alcool;
  • Fatica;
  • Recente malattia virale;
  • Infezioni delle vie respiratorie;
  • Fumo;
  • Stress;
  • Uso di alcuni farmaci, tra cui l’aspirina.

La genetica può anche c’entrare. Circa 100.000 persone all’anno sviluppano la sindrome di Meniere.

SINTOMI: I sintomi includono:

  • Sensazioni anormali di movimento (vertigini), che peggiorano con il movimento improvviso, durano alcuni minuti o diverse ore e possono andare e venire;
  • Vertigini;
  • Perdita dell’udito in una o entrambe le orecchie, prima con rumori a bassa frequenza;
  • Cambiamenti nella misura della perdita dell’udito;
  • Rumori o ronzio alle orecchie (acufene);
  • Episodi improvvisi di disorientamento completo che provoca cadute;
  • Sudorazione (può essere pesante);
  • Movimenti oculari incontrollabili;
  • Vomito e nausea.

La sensazione di vertigini e di mancanza di equilibrio possono generalmente durare da pochi minuti ad ore. Altri sintomi possono durare più a lungo.

DIAGNOSI: Un esame neurologico può mostrare problemi di udito, equilibrio, o movimento degli occhi. Una procedura chiamata test calorico di stimolazione dei riflessi dell’occhio da riscaldamento e raffreddamento dell’orecchio interno con l’acqua può dare risultati anomali che possono essere un segno della malattia. Ulteriori test fatto per distinguere la sindrome di Meniere dalle altre cause di vertigine possono includere:

  • Studio dei potenziali evocati;
  • Elettronistagmografia;
  • Tomografia Computerizzata o Risonanza Magnetica Nucleare della testa;
  • Test dell’udito (audiologia/audiometria).

TERAPIA: Non c’è cura conosciuta per la sindrome di Meniere. L’obiettivo del trattamento è di ridurre la pressione nella parte interna dell’orecchio e alleviare i sintomi. I farmaci, come gli antistaminici e gli anticolinergici, sono usati ma sono raramente efficaci. I diuretici possono aiutare ad alleviare la pressione del fluido dell’orecchio interno. Una dieta a basso contenuto di sale per ridurre la ritenzione di liquidi può anche aiutare. Dei medicinali chiamati antiemetici possono essere prescritti per la nausea e il vomito. I sintomi come capogiri e vertigini possono rispondere a sedativi ipnotici e benzodiazepine come il diazepam.

L’intervento chirurgico dell’orecchio può essere richiesto se i sintomi sono gravi e non rispondono ad altri trattamenti. Gli apparecchi acustici possono essere necessari per la perdita di udito grave. Evitare manovre improvvise che possono aggravare i sintomi. Ci può esser bisogno di aiuto per stare in piedi a causa della perdita di equilibrio durante gli attacchi. Evitare luci brillanti, TV, e lettura durante gli attacchi, che possono peggiorare i sintomi. Riposarsi durante gli episodi gravi, ed aumentare gradualmente l’attività. Evitare attività pericolose come guidare, utilizzare macchinari pesanti, arrampicarsi e attività affini fino ad una settimana dopo la scomparsa dei sintomi.

PROGNOSI: Il risultato varia. La sindrome di Meniere spesso può essere controllata con il trattamento. Il recupero può avvenire spontaneamente. Tuttavia, il disturbo può essere cronico o invalidante. Possibili complicazioni possono essere incapacità di camminare o di fare attività a causa della vertigine incontrollabile, o la perdita di udito dal lato colpito.

Contattare un medico se i sintomi della sindrome di Meniere, come la perdita dell’udito, ronzio nelle orecchie, vertigini, si verificano o peggiorano.

PREVENZIONE: Non è nota alcuna forma di prevenzione della sindrome di Meniere, ma un trattamento tempestivo delle infezioni dell’orecchio e di altri disturbi correlati può essere utile.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>