Testosterone

di Cinzia Iannaccio Commenta

Testosterone

Il testosterone è un ormone steroideo androgeno (cioè essenzialmente maschile) prodotto per lo più dalle cellule di Leydig situate nei testicoli ed in minima parte anche dalle ovaie e dalla corteccia surrenale. E’ dunque presente anche nelle donne, nelle quali però c’è una fisiologica tendenza a convertirlo in estrogeni. La sua produzione è influenzata da un altro ormone, quello noto come LH (o ormone luteinizzante).

testosterone

Testosterone, a cosa serve

Il testosterone è utile in numerose funzioni organiche sia dell’uomo che della donna, seppur erroneamente lo si associa quasi esclusivamente alla libido e sessualità maschile. Presente sin dalla nascita, nei maschi stimola l’inizio dello sviluppo sessuale con un forte input nella fase puberale e contribuisce alla salute e alla forza fisica dell’uomo nel resto della vita: è correlato allo sviluppo della massa ossea e muscolare, agli accumuli di adipe e alla produzione dei globuli rossi. Anche nelle donne la presenza di questo ormone ha un’azione a livello sessuale, di energia e forza fisica anche se talvolta alcuni squilibri in eccesso possono portare effetti collaterali quali una peluria eccessiva.

Testosterone basso, quali cause?

Nella maggioranza dei casi gli uomini producono da soli le giuste quantità di testosterone di cui hanno bisogno, fermo restando che dopo i 30 anni inizia un lieve ma costante abbassamento dei suoi livelli. Altre cause però, meno naturali, possono indurre un calo dei livelli di testosterone, anche repentino. Le più comuni sono le seguenti

  • Problemi alla tiroide
  • Tumore
  • Malattie autoimmuni
  • Infiammazione ai testicoli
  • Anomalie o disfunzione di origine genetica
  • Effetti collaterali di alcuni farmaci
  • Uso ed abuso di alcol o droghe

 

 

Testosterone basso sintomi

L’abbassamento dei livelli di testosterone può portare a molti sintomi diversi, alcuni noti altri meno, come i seguenti:

  • Calo della libido (interesse/desiderio sessuale)
  • Infertilità
  • Impotenza o comunque difficoltà a raggiungere l’erezione
  • Aumento del grasso corporeo
  • Diminuzione della massa e forza muscolare
  • Perdita di peli sul corpo
  • Gonfiore al seno
  • Insonnia e disturbi del sonno
  • Vampate
  • Stanchezza
  • Emotività e alterazione del tono dell’umore
  • Depressione
  • Difficoltà di concentrazione.

Valori normali

I valori di testosterone, sia nell’uomo che nella donna, si misurano con una semplice analisi del sangue, o meglio 2: il testosterone libero (biologicamente attivo) e quello totale (legato a varie proteine). Questi per essere considerati normali devono attenersi intorno alla seguente media:

  • Testosterone totale: >12 nmoli/l
  • Testosterone libero: >250 pmol/l

Molto sopra o sotto questi livelli si parla di testosterone alto o basso.

 

Testosterone alto cause e sintomi

Nell’uomo il testosterone alto (fisiologico) non provoca sintomi particolarmente spiacevoli: può comportare un maggior desiderio sessuale, ma anche una maggiore facilità a dimagrire, a potenziare i muscoli, ecc. Potrebbe comunque indurre anche un’ipercolesterolemia e problemi epatici e renali, quindi i valori ematici di questi fattori andrebbero tenuti sotto controllo Diverso è il discorso quando si fa uso di ormoni anaborizzanti i quali sul lungo termine possono avere gravi effetti collaterali e alla loro sospenzione possono indurre un drastico calo dei livelli e comportare tutti i problemi del testosterone basso. Nelle donne, si può assistere ad una virilizzazione (peluria, voce bassa ipotrofia delle mammelle, eccetera), calvizie, disturbi del ciclo sessuale. Le cause? Il testosterone può essere fisologicamente alto o alzarsi a causa di alcune patologie come nel caso di ipergonadismo primario o tumore all’ipofisi.

 

Testosterone basso cure e rimedi: vitamine, erbe ed integratori

In taluni casi, quando il testosterone è eccessivamente basso e provoca sintomi che alterano la salute o la qualità della vita un medico specialista può prescrivere dei farmaci capaci di innalzare i livelli di testosterone o alleviare le problematiche (come ad esempio per l’impotenza). Il più delle volte, un po anche per l’imbarazzo nel chiedere aiuto, si preferisce optare per erbe ed integratori, disponbili anche senza prescrizione medica. Numerosi quelli all’attenzione degli scienziati, che possono (come i famaci) stimolare naturalmente la produzione di più testosterone, sostituirlo o semplicemente alleviare i disturbi conseguenti. Molti di questi prodotti però per essere venduti, non necessitano di particolari verifiche ed autorizzazioni, sia in efficacia che in sicurezza, quindi bisogna fare sempre attenzione a ciò che si acquista e dove. E’ sempre meglio chiedere consiglio ad un medico, magari specialista in endocrinologia e andrologia. Anche perché per trovare il miglior rimedio occorre prima trovare la vera causa del testosterone basso.

Questi i rimedi naturali più comunemente utilizzati:

  • Ginseng malese
  • Ashwagandha (Withania somnifera)
  • Yohimbe (Pausinystalia yohimbe)
  • DHEA
  • Estratto di corteccia di pino
  • Arginine (L-arginine)
  • Zinco
  • Vitamina D
  • Aglio
  • Ginseng coreano rosso (Panax ginseng)
  • Serenoa repens

 

Per maggiori approfondimenti leggi qui:

 

Testosterone gel funziona davvero?

Testosterone basso nell’uomo: 8 cose da sapere (foto)

Testosterone: basso negli uomini dopo la paternità

Testosterone alto nelle donne, figli più intelligenti

LH alto uomo, testosterone basso, e anorgasmia, quali cause …

Cannabis e testosterone, cosa c’è di vero?

Testosterone libero basso, quali rimedi o integratori naturali …

 

 

 

 

 

 

Fonte: HealthLine.com

Foto: Thinkstock