Toxoplasmosi

di Marco Mancini 4

Toxoplasmosi

La toxoplasmosi è un’infezione dovuta al parassita Toxoplasma gondii.

CAUSE: La toxoplasmosi colpisce in tutto il mondo, non solo gli esseri umani, ma anche molte specie di animali e uccelli. I gatti sono l’organismo ospitante più comune del parassita. L’infezione umana può derivare da:

  • Trasfusioni di sangue o trapianto di organi solidi;
  • Noncuranza nella manipolazione delle lettiere per gatti, che può portare ad un contagio accidentale da particelle infettive;
  • Mangiare su un suolo contaminato;
  • Mangiare la carne cruda o poco cotta (specie se di agnello, maiale e manzo).

La toxoplasmosi colpisce anche le persone che hanno un sistema immunitario indebolito. L’infezione può essere trasmessa da una madre infetta al suo bambino attraverso la placenta.

SINTOMI: La maggior parte delle infezioni primarie non producono sintomi. Il tempo tra l’esposizione al parassita e lo sviluppo dei sintomi è 1-2 settimane. La malattia può colpire il cervello, polmone, cuore, occhi, o il fegato. I sintomi in persone con sistemi immunitari altrimenti sani possono essere:

  • Ingrossamento dei linfonodi della testa e del collo;
  • Mal di testa;
  • Leggero malessere con febbre, simile alla mononucleosi;
  • Dolore muscolare;
  • Mal di gola

I sintomi in soggetti immunodepressi sono:

  • Confusione;
  • Febbre;
  • Mal di testa;
  • Infiammazione della retina che causa offuscamento della vista;
  • Epilessia.

DIAGNOSI: I test per determinare l’infezione o per trovare cisti correlate a questa infezione sono:

  • Titoli anticorpali per la toxoplasmosi;
  • Tomografia Computerizzata del cranio;
  • Risonanza magnetica della testa;
  • Lampada a fessura;
  • Biopsia cerebrale.

TERAPIA: Le persone senza sintomi in genere non hanno bisogno di cure. I farmaci per curare l’infezione includono un farmaco antimalarico e gli antibiotici. I malati di AIDS devono proseguire il trattamento fino a quando il loro sistema immunitario non è in grado di evitare che la malattia ritorni.

PROGNOSI: L’infezione acuta nei bambini può causare rigonfiamento della retina negli occhi. Negli adulti con un sistema immunitario sano, la toxoplasmosi guarisce facilmente. Possibili complicazioni possono essere:

  • Invalidità permanente, come la cecità o disturbi dell’apprendimento, nei neonati con toxoplasmosi congenita;
  • Ritorno della malattia;
  • Diffusione dell’infezione in una persona con un sistema immunitario indebolito (può essere mortale).

Contattare un medico se si sviluppano i sintomi della toxoplasmosi. Questa patologia richiede cure urgenti o ricovero immediato se si verifica in una persona immunodepressa o in un bambino, o se confusione, convulsioni o altri gravi sintomi si sviluppano.

PREVENZIONE: Per prevenire questa condizione può essere sufficiente seguire questi suggerimenti:

  • Evitare carni poco cotte;
  • Congelare la carne a -20 gradi centigradi per 2 giorni;
  • Lavare le mani dopo aver maneggiato carne cruda;
  • Proteggere le aree-gioco dei bambini dalle feci di gatto e cane;
  • Lavare accuratamente le mani dopo il contatto con il suolo che può essere contaminato da feci animali;
  • Le donne incinte e quelle con sistema immunitario indebolito devono evitare di pulire la lettiera e materiali che sono stati potenzialmente infettati delle feci di gatto. Dovrebbero anche evitare materiali che potrebbero essere contaminati da insetti esposti alle feci di gatto (scarafaggi, mosche, ecc.);
  • Le donne incinte dovrebbero effettuare un esame del sangue per la toxoplasmosi;
  • I pazienti con malattia da HIV dovrebbero effettuare esami del sangue per lo screening della toxoplasmosi.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.